Seguici su

Economia

Villa Tavagnacco è la nuova sede del Cluster Arredo Fvg

Pubblicato

on

MANZANO – Dopo un “viaggio itinerante” tra i comuni del Distretto della Sedia si trasferisce a Manzano, laddove era nata l’allora Asdi Sedia. A ospitare la nuova sede – inaugurata alla presenza Matteo Tonon, presidente Cluster Legno Arredo Sistema Casa Fvg, Luca Occhialini, presidente BancaTer, Sergio Emidio Bini, assessore regionale alle Attività Produttive – è Villa Tavagnacco, storico edificio immerso in uno splendido parco, per anni sede direzionale di BancaTer Credito Cooperativo Fvg.

L’evento inaugurale è stato preceduto dalla presentazione del progetto “Innovation Platform per il Legno Arredo Fvg – Tecnologia, sostenibilità e design per la crescita internazionale del comparto”, una piattaforma “che, attraverso uno spazio e un luogo fisico nei territori, si declina in diverse progettualità a supporto delle imprese del settore di tutta la regione – ha affermato Matteo Tonon -. Un ringraziamento alla Banca Ter, per l’investimento diretto in una delle piattaforme e per la sede data in uso al cluster comodato gratuito, e alla Regione Fvg, in particolare, all’assessorato alle attività produttive per il proficuo dialogo e il costante supporto. Prosegue, così, il cammino intrapreso grazie al lavoro svolto dall’ex presidente Cluster, Franco di Fonzo, e al direttore Carlo Piemonte, che hanno permesso di dare una accelerazione alla messa a terra della progettualità”. Ora il Cluster e il suo staff proseguirà, con nuovi innesti e proposte, nel suo ruolo di supporto ai progetti di sviluppo delle imprese del comparto legno arredo e nella valorizzazione del ruolo dei soci del consorzio.
La banca ha inteso dare vita ad un progetto di riqualificazione di una parte della propria sede, unendo lo spazio che verrà realizzato nei prossimi mesi alla operatività di Villa Tavagnacco. Alla neopiattaforma per la sostenibilità e il design delle imprese del mobile e del complemento a Manzano si aggiungerà, a breve, quella delle tecnologie per la produzione del mobile a Brugnera, quest’ultima nata dall’impulso di un importante gruppo di aziende del settore del mobile di Brugnera e che sarà presentato il prossimo 3 dicembre alla presenza dell’assessore Rosolen. “Stiamo già lavorando anche ad una piattaforma legata al Bosco Legno FVG – anticipa il presidente del Cluster – che prenderà vita in Alto Friuli, la cui progettualità verrà in primis condivisa con gli operatori del settore e il territorio”.

“Il Cluster Legno Arredo Casa è tra i poli industriali maggiormente cresciuti grazie all’impegno e alle progettualità messe in campo in questi anni. Il settore del legno arredo rappresenta il secondo comparto per export in regione e conta 120mila addetti; la stessa economia regionale sta crescendo a ritmi maggiori della media italiana e in questo il settore del mobile è uno dei traini. Il Friuli Venezia Giulia ha l’ambizione di far ritrovare al triangolo della sedia i fasti di un tempo, nella consapevolezza che si dovrà puntare alla qualità e non alla quantità del prodotto, mantenendo la notorietà dei marchi a livello internazionale”. È quanto ha detto l’assessore regionale alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini.
“Risultati di eccellenza potranno essere raggiunti se sapremo attrarre investimenti e in questo la Regione ha messo a disposizione degli strumenti importanti quali l’accesso al credito, i fondi di rotazione, gli sgravi fiscali, i contratti di insediamento, i consorzi di sviluppo economico locale, la formazione. Ci sarà bisogno dell’impegno di tutti, dagli enti locali, agli imprenditori, alle associazioni di categoria, per rilanciare un grande progetto di riferimento internazionale” ha evidenziato ancora Bini.