Seguici su

Calcio

L’OWW fa finalmente suo il Memorial Pajetta

Pubblicato

on

Udine vince il Memorial Pajetta

UDINE – L’Old Wild West Udine batte la Reale Mutua Torino per 79 a 74 e si aggiudica, per la prima volta dalla sua istituzione, il Memorial Pajetta dedicato alla madre del presidente bianconero Pedone. Terzi classificati i giocatori della Tramec Cento che hanno battuto nella finale di consolazione la Falconstar Monfalcone.

Nonostante si sia ancora all’inizio della prestagione, con i giocatori impegnati a trovare la condizione fisica migliore e gli allenatori ad inserire nei giochi i nuovi arrivati, il match con i piemontesi è stato molto acceso, con entrambe le squadre che hanno lottato fino all’ultimo per vincere e con qualche battibecco in campo segno della tensione creatasi.

Alla fine l’ha spuntata Udine, in modo anche meritato considerato che ha condotto per oltre 30′ la gara, sfruttando la prestazione dell’ottima coppia di playmaker Cappelletti (eletto MVP del Memorial) – Giuri ed una rotazione di uomini un po’ più ampia. La Reale Mutua, infatti,è ancora alla ricerca sul mercato del secondo straniero e non ha fatto entrare in campo, causa le ancora precarie condizioni fisiche, l’ex Varese De Vico. Pure Udine, che recuperava Nobile dopo l’assenza in semifinale, aveva due giocatori a mezzo servizio come l’americano Lacey (che ha risentito della contrattura muscolare che gli aveva fatto saltare lo scrimmage con Mestre) e l’ala Ebeling, in campo, rispettivamente, per soli 8′ e 9′,

La partita si è decisa negli ultimi minuti di gioco dopo che i bianconeri avevano condotto pressoché ininterrottamente i primi tre quarti. Torino, con Landi e Scott sugli scudi, ha ribaltato la situazione ad inizio ultimo quarto facendo arrivare gli ospiti fino al massimo vantaggio di +6 (70-76), ma l’OWW, contando in attacco soprattutto sulla “vecchia guardia” formata da Giuri (19 punti) e Italiano (17 punti), è riuscita a ritornare in avanti negli ultimi giri di lancette mettendo le mani sulla partita e sul trofeo.

Soddisfatto a fine incontro coach Boniciolli: “Siamo contenti di avere vinto contro una squadra di alto livello come Torino. Anche oggi, come ieri, siamo venuti fuori nel finale e, per questo, grande merito va al preparatore Sepulcri e ai suoi assistenti. Sono contento per il presidente perché abbiamo vinto il trofeo dedicato a sua madre e per il pubblico che può raccontare che questa è una squadra che merita di essere vista e che è brava ad affrontare le difficoltà”.

APU OLD WILD WEST UDINE – REALE MUTUA TORINO 79-74 (20-14, 40-32, 55-51)

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 14 punti, Walters 4, Pieri, Antonutti 10, Esposito 3, Giuri 19, Nobile 10, Pellegrino, Italiano 17, Lacey 2, Ebeling. All. Matteo Boniciolli.

REALE MUTUA TORINO: Alibegovic 8 punti, Pagani 11, Oboe 6, Landi 15, Pirani, Toscano 6, De Vico ne, Scott 20, Raviola ne, Baldasso 6, Marrone ne, Zugno 2. All. Edoardo Casalone.