Seguici su

Cronaca

Dopo la rissa in via Vittorio Veneto, Fontanini scrive al questore

Il primo cittadino chiede “maggiore determinazione nel modo in cui vengono effettuati i controlli”

Pubblicato

on

UDINE – Dopo la rissa che giovedì pomeriggio ha visto coinvolti una decina di richiedenti asilo in via Vittorio Veneto, il sindaco di Udine, Pietro Fontanini, ha preso carta e penna rivolgendosi al questore della città, Manuela De Bernardin Stadoan. Riportiamo il testo della missiva:

Gentile Questore,

Le scrivo per segnalarLe la mia preoccupazione per gli intollerabili episodi che si stanno verificando nella città di Udine e dei quali si rendono puntualmente protagonisti giovani stranieri ospitati dalla nostra comunità. Ultimo in ordine di tempo, la violenta rissa che è scoppiata ieri in via Vittorio Veneto e che ha visto coinvolte decine di questi giovani che hanno danneggiato gli arredi di alcuni esercizi mettendo a repentaglio l’incolumità dei passanti.

Le chiedo quindi non solo che le persone coinvolte nella rissa di ieri siano identificate – ci sono vari filmati nei quali i volti sono perfettamente riconoscibili – e allontanate immediatamente da Udine con il foglio di via ma anche una maggiore determinazione nel modo in cui vengono effettuati i controlli da parte delle Forze dell’Ordine che dovranno essere intensificati verificando innanzitutto il possesso e la regolarità del permesso di soggiorno. 

Mi domando inoltre perché a Pordenone, città nella quale si verificano fatti analoghi, i responsabili di questi episodi vengano individuati e arrestati mentre a Udine difficilmente le indagini hanno esiti di questo tipo.

Fatti come quello di ieri non appartengono alla nostra città e gli udinesi non sono più disposti a sopportare oltre questa situazione. 

Distinti saluti.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?