Seguici su

Basket

Johnson è ancora una volta risolutivo per l’OWW in Sicilia

Pubblicato

on

Johnson decisivo a Capo d'Orlando (foto APU)

CAPO D’ORLANDO – Il basket è un gioco di squadra, lo sappiamo, è inutile anche ripeterlo. Ma se Udine può celebrare, nell’anticipo di sabato sera, la quarta vittoria su quattro partite disputate in questa stagione lo deve soprattutto ad un solo giocatore: Dominique Johnson. Dopo essere già stato decisivo anche nelle precedenti gare, con ultimi quarti fiammanti, la guardia americana dell’Old Wild West si è ripetuta contro Capo D’Orlando mettendo il sigillo sulla vittoria per 98 a 95 dei bianconeri con la tripla della vittoria a coronamento degli ultimi dieci minuti da vero leader. Per l’ex Venezia, 16 punti (e 5 assist) finali, dopo che nei primi tre quarti ne aveva realizzati solamente 2!

La gara con i padroni di casa, la seconda consecutiva in Sicilia dopo quella di mercoledì contro Trapani, non si era messa affatto bene per Udine che tornava a disporre di Amato, anche se non in perfette condizioni fisiche. I bianconeri avevano iniziato bene il match portandosi in avanti nel punteggio sotto la regia di un ispirato Nobile, ma nel secondo quarto i padroni di casa erano passati a comandare già dalle prime battute di gioco dopo due triple consecutive, arrivando fino a +9 nel punteggio (28-19). La squadra di Boniciolli aveva avuto il merito di non deragliare, affidandosi alle mani sicure del suo capitano Antonutti (18 punti ben “spalmati” nell’arco del match) ed arrivando ad impattare sul 40 pari, prima di vedersi nuovamente superare a fine secondo quarto (47-43) da una Orlandina guidata da un inspirato Floyd. La difesa a zona dei siciliani aveva messo a lungo in crisi il gioco bianconero anche nella terza frazione di gioco in cui Udine aveva sopperito con una buona precisione al tiro da tre punti alle difficoltà nel gioco vicino a canestro ed al tiro libero (24 su 36 nella specialità a fine match).

Il finale, di quelli c.d. vietati ai cardiopatici, ha visto Udine tornare a contatto nel punteggio grazie ad una difesa più energica ed attenta ed al “risveglio” di Dominique Johnson, anche se il canestro del sorpasso è stato merito di un 2+1 di Antonutti (84-87). L’Orlandina ha risposto colpo su colpo arrivando a 9” dalla fine sotto di 3 punti (92-95) con palla in mano. Xavier Johnson si è preso la responsabilità di un difficile tiro da tre sul quale, un po’ ingenuamente, Italiano ha commesso fallo mandando in lunetta l’americano che ha impattato nuovamente il match (95 pari). Nei 7” finali, Udine, uscita dal timeout di Boniciolli, ha consegnato la palla a Dominque Johnson che, con una tripla da posizione centrale, ha decreto la fine delle ostilità a favore dell’Old Wild West.

Coach Boniciolli ha così fotografato il momento dei suoi giocatori nel dopo partita: “Abbiamo avuto delle conferme da questo gruppo che ha dimostrato di non smettere mai di combattere. Abbiamo giocato tre partite in trasferta ed una sola in casa vincendole tutte. Quello che mi fa un po’ arrabbiare è che vinciamo sul terreno degli altri, mi piacerebbe che la squadra fosse più capace di portare le partite sui suoi binari. Per il momento difendiamo solo quando conta, il lavoro difensivo si vede a tratti, mi piacerebbe che lo sforzo difensivo fosse maggiore, nonché che ci fosse un apporto più sostanzioso da parte di alcuni giocatori che o hanno problemi fisici, come Amato, oppure devono ancora capire cosa devono fare in questa squadra, come Mobio”.

ORLANDINA BASKET – APU OLD WILD WEST UDINE 95-98 (16-19, 47-43, 75-70)

ORLANDINA BASKET: Taflaj 4, Gay, Floyd 26, Laganà 11, X. Johnson 33, Del Debbio ne, Triassi ne, Tintori, Bellan 11, Fall 6, Ellis ne, Moretti 4. All. Sodini.

APU OLD WILD WEST UDINE: D. Johnson 16, Deangeli 6, Amato 1, Antonutti 18, Mobio, Agbara ne, Foulland 14, Giuri 16, Nobile 3, Pellegrino 4, Italiano 20. All. Boniciolli.

SERIE B – Anticipo del sabato anche per la Gedeco Cividale che a Rubano è stata sconfitta dalla locale formazione dell’Antenore Energia Padova per 75 a 67. Per i friulani, miglior marcatore Battisini con 23 punti. Da segnalare

Johnson decisivo a Capo d'Orlando (foto APU)

Johnson decisivo a Capo d’Orlando (foto APU)

un infortunio al ginocchio occorso durante il match al lungo Vigori.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *