Seguici su

Cronaca

Pedopornografia, monitorati 5.000 «spazi virtuali» nel 2019

Il bilancio annuale della Polizia Postale registra in tutta la regione un aumento dei reati sul web. Quattro casi di adescamento di minori nella provincia di Trieste nel 2019

Pubblicato

on

Agente della Polizia Postale

TRIESTE – Sono stati più di 5 mila gli spazi virtuali monitorati nel 2019 dal Compartimento di Polizia Postale e delle Comunicazioni del Friuli Venezia Giulia per il contrasto alla pedopornografia e ai reati di aggressione online, soprattutto contro i minori. Nel corso dell’anno ci sono stati alcuni casi di adescamento di minori online, con il deferimento all’autorità giudiziaria di 5 persone a Udine, 3 a Pordenone e 4 nella provincia di Trieste.

Aumentano i reati sul web

In generale si registra un lieve aumento, rispetto al 2018, di reati contro la persona commessi con il mezzo informatico: cyberstalking, revengeporn, truffe romantiche, diffamazione, molestie, trattamento illecito di dati personali, sostituzione di persona. Complessivamente in Fvg sono state trattate circa 1.200 denunce riguardanti, oltre ai reati contro la persona, soprattutto truffe online, frode informatiche, accessi abusivi al sistema informatico nonché altri reati connessi agli attacchi cibernetici alle aziende.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie