Seguici su

Cronaca

Maxi sequestro di droga in Friuli: la Finanza scopre 55 chili di cocaina

Tre persone di nazionalità croata in arresto per traffico di stupefacenti

Pubblicato

on

BAGNARIA ARSA – Prosegue il monitoraggio del territorio da parte della Guardia di Finanza in provincia di Udine. Nell’ambito delle quotidiane attività di controllo, le Fiamme Gialle friulane hanno realizzato un nuovo consistente sequestro di stupefacenti, dopo il maxi-rinvenimento di 100 chili di cocaina risalente allo scorso mese di maggio ad Aiello del Friuli.

Nella zona di Bagnaria Arsa, non lontano dal casello autostradale, una pattuglia di baschi verdi è stata allertata per la presenza di un furgone Mercedes con targa croata, il cui conducente spostava continuamente e ripetutamente il mezzo all’interno degli stalli del parcheggio di un centro commerciale, uscendo a sua volta dal veicolo con atteggiamenti sospetti. Una volta individuato il mezzo, i finanzieri si appostavano nei pressi dell’area di sosta, notando lo scambio di alcune buste di carta tra il conducente del furgone e gli occupanti di un’autovettura Audi di grossa cilindrata, con targa tedesca, sopraggiunta pochi istanti prima. La pronta reazione dei militari permetteva di sorprendere e arrestare in flagranza di reato i conducenti dei due mezzi e un’ulteriore passeggero a bordo dell’auto, tutti di nazionalità croata, sottoponendo a sequestro complessivi 55,62 chili di cocaina, oltre all’auto di grossa cilindrata e al furgone Mercedes.

I responsabili sono stati tutti portati nel carcere di Udine e posti a disposizione della competente autorità giudiziaria. Le indagini proseguono per risalire all’origine della droga, presumibilmente proveniente dalla cosiddetta “rotta balcanica”.