Seguici su

Cronaca

Collaborazione pubblico-privata per rifare le aiuole di quattro rotonde cittadine

Michelini: “Tutti progetti approvati dagli uffici, che andranno ad abbellire la nostra città a costo zero per i cittadini”

Pubblicato

on

UDINE – “La capacità di chi amministra un territorio oggi sta non solo nel saper spendere in maniera mirata e razionale, e quindi senza sprechi, i soldi dei cittadini ma anche nell’essere in grado di intercettare le istanze provenienti dal mondo imprenditoriale per farle coincidere con l’interesse pubblico, creando un meccanismo virtuoso di collaborazione di tipo win-win tra pubblico e privato destinato, nel prossimo futuro, a diventare vero e proprio metodo di lavoro per la Pubblica Amministrazione”. Lo dichiara il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici del Comune di Udine Loris Michelini. “Ed è seguendo questa logica – precisa Michelini – che il Comune di Udine ha pubblicato un avviso pubblico attraverso il quale i privati hanno potuto presentare la richiesta di potersi occupare, a proprie spese, della realizzazione di interventi di manutenzione e riqualificazione delle aree verdi comunali. Nello specifico, sono arrivate quattro richieste, tutte riferite all’arredo di altrettante rotonde presenti in città e collocate in punti tali da dare il benvenuto a chi arriva da fuori”.

Si tratta dei lavori di riqualificazione e manutenzione, coordinati da Arboreus Srl di Udine, della rotonda tra piazzale Cella e via Sabbadini proposta dal Centro Commerciale Discount spa di Pozzuolo del Friuli; di quelle di viale Palmanova e via del Partidor proposta da Good Food Fast srl di Tavagnacco; di quelle di viale Cadore e viale Nogara proposta da Good Food Fast srl di Tavagnacco; e di quella di viale Venezia all’incrocio con via Ternova proposta da Idealservice società cooperativa di Pasian di Prato. “Tutti questi progetti, che sono stati approvati dagli uffici, andranno ad abbellire la nostra città a costo zero per i cittadini”, conclude Michelini.