Seguici su

Eventi

Decima edizione per le “Giornate Fai d’Autunno”

Sabato 16 e domenica 17 ottobre in Friuli Venezia Giulia aperti 20 luoghi in 12 comuni

Pubblicato

on

FVG – I giovani del Fai, con il supporto delle 130 delegazioni, dei 106 gruppi Fai e dei 9 gruppi Fai “Ponte tra culture”, propongono per sabato 16 e domenica 17 ottobre la decima edizione delle Giornate Fai d’Autunno, la più importante manifestazione di piazza dedicata al nostro patrimonio artistico e culturale: un abbraccio collettivo tra i visitatori e l’ambiente che li circonda, prodigo di natura, arte e storia. In una parola: cultura. Tra i 600 luoghi solitamente inaccessibili o poco noti in 300 città d’Italia che 5.000 tra delegati e volontari Fai non vedono l’ora di condividere con entusiasmo e passione anche il Friuli Venezia Giulia è protagonista con 20 luoghi aperti in 12 comuni. Tra questi anche il Palazzo del Provveditore delle Armi a Palmanova inserito tra i 42 siti che il Ministero della Difesa, lo Stato Maggiore della Difesa e le Forze Armate hanno permesso di aprire in occasione del centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto.

Le chicche che vi segnaliamo sono:

  • Palazzo del Provveditore delle Armi a Palmanova, ora Museo Storico delle Armi, è situato all’interno della città fortezza veneziana dal 2017 Sito Unesco Patrimonio dell’umanità (53° in Italia e 4° in Friuli Venezia Giulia). Il bene, solitamente chiuso al pubblico in quanto di pertinenza militare, è visitabile grazie al permesso dato dal Ministero della Difesa in occasione del centenario del Milite Ignoto. La visita ne ripercorrerà la storia dalla costruzione nel 1613 come sede del Governatore delle armi della Serenissima Repubblica di Venezia, proseguirà attraverso il periodo napoleonico e poi quello austriaco quando fu sede dei comandi militari. Questo luogo ha ospitato nel tempo dei mulini, un ginnasio-liceo pubblico e un teatro dotato di palchetti mobili destinato alle rappresentazioni studentesche con un’attigua cappella dedicata a San Filippo Neri. Il Palazzo è stato restaurato nel 1993 ed è diventato sede della direzione del Museo Storico Militare.
  • Amideria Chiozza a Ruda dove sarà possibile ammirare la preziosa macchina a vapore recentemente restaurata grazie contributo concesso dal Fai – Fondo per l’Ambiente Italiano con Intesa Sanpaolo nell’ambito de “I Luoghi del Cuore”, il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare. Si tratta del cuore pulsante del complesso industriale di origine ottocentesca attivo nell’estrazione dell’amido che risultava danneggiato a causa della sua lunga inattività e al generale abbandono del sito manifatturiero a partire dagli anni Ottanta e che rappresenta oggi l’unica fabbrica di amido in Europa ancora in possesso del sistema produttivo originale. Il recupero del macchinario è stato realizzato grazie al grande impegno dei volontari dell’Associazione Amideria Chiozza, costituitasi nel 2014, e al supporto tecnico – scientifico del Museo della Tecnica di Brno (Repubblica Ceca) in cui si conserva la documentazione originale delle macchine della Ernst Brunn, ditta che realizzò l’apparato nel 1901. Di recente, l’Amideria è stata set della seconda stagione della fiction RAI “Volevo fare la rockstar” e del film Netflix “Robbing Mussolini”.
  • Sella Sant’Agnese a Gemona del Friulidurante il percorso lungo la strada (che ripete in buona parte il tracciato che correva mezza costa sulla direttrice Artegna-Gemona-Venzone e che dalla località di Gleseute raggiunge la sella) una guida naturalistica accompagnerà i partecipanti descrivendone le curiosità sulla flora e sulla fauna. All’arrivo i volontari del FAI racconteranno la storia di questo luogo di culto, che fu un monastero femminile,  le cui origini sono ancor oggi in gran parte oscure. La zona è importante anche perché è stata protagonista nelle scene di diversi film, tra cui quella famosa ne “La Grande Guerra” di Mario Monicelli con Alberto Sordi e Vittorio Gassman, un affresco ironico e struggente della vita di trincea durante la Prima Guerra Mondiale. La visita sarà arricchita da un intervento scritto del Prof. Carlo Gaberscek, storico del cinema, e dalla Cineteca del Friuli.

L’approfondimento cinematografico in questi ultimi due luoghi è possibile grazie alla partnership del FAI Friuli Venezia Giulia con il progetto “Cineturismo: promozione dei luoghi del cinema del Friuli Venezia Giulia finanziato dalla Regione Autonoma FVG (Assessorato al Turismo), un viaggio curioso e innovativo alla scoperta di oltre 500 luoghi in Friuli Venezia Giulia dove sono stati girati film, fiction e videoclip (per approfondimenti: https://www.cineturismofvg.com/).

Questo l’elenco completo dei luoghi e dei percorsi attivati:
In provincia di Gorizia appuntamento con le Guide del Comune di Gradisca e i Volontari FAI Delegazione Gorizia:
Gradisca D’Isonzo con tre aperture: Sulle orme della città fortezza: Sabato 14:00 – 18:00 (ultimo ingresso 18:00) e Domenica 10:00 – 13:00 / 14:00 – 18:00.
Castello di Gradisca: Sabato 14:00 – 18:00 (ultimo ingresso 18:00) e Domenica 10:00 – 13:00 / 14:00 – 18:00 (ultimo ingresso 18:00)
Museo storia della città: Sabato 14:00 – 18:00 (ultimo ingresso 18:00) e Domenica 10:00 – 13:00 / 14:00 – 18:00
Con il Patrocinio del Comune di Gradisca.

In provincia di Pordenone appuntamento a:
Cordovado
Palazzo Mainardi – Cecchini: Sabato 09:30 – 17:30 e Domenica 09:30 – 17:30. Visite a cura di: Liceo “Le Filandiere”, I.S.I.S. Paolo Sarpi e Liceo M. Grigoletti.
Midj: Sabato 09:30 – 17:30 e Domenica 09:30 – 17:30. Accesso disabili.  Visite a cura di: Midj S.p.a.
Ex – Convento di Madonna di Campagna: Sabato 09:30 – 17:30 e Domenica 09:30 – 17:30 Visite a cura di: Liceo “Le Filandiere”, I.S.I.S. “Paolo Sarpi”, Liceo “M.Grigoletti”
Palazzo del Capitano: riservato agli iscritti FAI. Sabato 09:30 – 17:30 e Domenica 09:30 – 17:30. Visite in lingua Inglese.

Sesto al Reghena
Grandi Molini Italiani: Sabato 09:30 – 17:30 e Domenica 09:30 – 17:30. Visite a cura di Grandi Molini Italiani.  Con il patrocinio di: Comune di Cordovado e Comune di Sesto al Reghena. Ringraziamenti: Famiglia Marrubini, Famiglia Benvenuto, Circolo Ippico La Corte, Parrocchia Sant’Andrea Apostolo, Midj S.p.A., Grandi Molini Italiani, Nuovi Vicini, Chiara Gomiselli, Liceo Leopardi Majorana, ISIS P. Sarpi, Licei Le Filandiere, Volontari e Volontarie FAI. Collaborazioni: Grandi Molini Italiani, Midj S.p.A..

Spilimbergo
Tiziano tra Venezia e Spilimbergo al Castello di Spilimbergo: Sabato 10:00 – 12:30 / 14:30 – 18:00  e Domenica 10:00 – 12:30 / 14:30 – 18:00 (ultimo ingresso 17:30). Accesso disabili. Visite a cura di: Istituto IIS Il Tagliamento. Con il patrocinio del Comune di Spilimbergo. Si ringrazia: Istituto IIS Il Tagliamento e Fondazione Furlan.

In provincia di Trieste appuntamento a:
Trieste:
Campanile della Cattedrale di San Giusto: solo per iscritti al FAI. Sabato 10:00 – 17:00 (ultimo ingresso 16:00)  e Domenica 10:00 – 17:00 (ultimo ingresso 16:00). Visite a cura del Gruppo FAI Giovani di Trieste.
Orto Lapidario e Giardino del Capitano: Sabato 10:00 – 17:00 (ultimo ingresso 16:00) e Domenica 10:00 – 17:00 (ultimo ingresso 16:00). Visite a cura dei Volontari FAI Giovani del gruppo di Trieste.
Con il patrocinio del Comune di Trieste. Si ringrazia: Rotary Club Trieste e Fondazione CRTrieste.

In provincia di Udine appuntamento a:
Buttrio
Comprensorio Villa di Toppo – Florio: Sabato 10:00 – 12:30 / 14:30 – 17:00 e Domenica 10:00 – 12:30 / 14:30 – 17:00. Visite a cura del Comune di Buttrio.

Cividale del Friuli
Passeggiata culturale nel cuore della Cividale longobarda e medievale: la Gastaldaga per i 10 anni UNESCO: Sabato 10:00 – 18:00 e Domenica 10:00 – 12:30 / 15:00 – 18:00. Accesso disabili. Visite a cura di: Gruppo FAI Cividale, ragazzi ed esperti volontari.

Gemona del Friuli
Sella Sant’Agnese: Sabato 09:00 – 12:30 / 13:30 – 17:30. Visite a cura di: Gruppo FAI Gemona del Friuli in collaborazione con le Guide Naturalistiche “Wild Routes” e la Cineteca del Friuli. Consigliati pantaloni lunghi, cappello, scarpe da trekking e acqua, spray antizecche, crema solare e bastoncini da trekking. Percorso in strada di ghiaia, non molto adatto a passeggini.

Martignacco
La Cappella della Madonna di Loreto di Villa di Prampero:   Sabato 10:00 – 12:30 / 14:30 – 17:00   e Domenica 10:00 – 12:30 / 14:30 – 17:00. Visite a cura del Comune di Martignacco.
Nel parco di Villa Deciani: la Chiesetta di San Nicolò: Sabato 10:00 – 12:30 / 14:30 – 17:00  e Domenica 10:00 – 12:30 /
14:30 – 17:00 (ultimo ingresso 17:00). Visite a cura di: famiglia Deciani.
Chiesa di San Michele Arcangelo in Ceresetto): Sabato 10:00 – 12:30 / 14:30 – 17:00  e Domenica 10:00 – 12:30 / 14:30 – 17:00. Visite a cura del Comune di Martignacco.

Palmanova
Palazzo del Provveditore delle Armi: Sabato 10:00 – 16:00 e Domenica 10:00 – 16:00.  Accesso disabili. Palazzo ad uso militare. Visite a cura di: volontari del FAI e volontari della Pro Loco.

Pavia di Udine
Borgo di Chiasottis e Famiglia Strassoldo: Sabato 10:00 – 16:00 e Domenica 10:00 – 16:00. Accesso disabili. Visite a cura della Pro Loco di PAvia di Udine.

Ruda
Amideria Chiozza e la macchina a vapore: Sabato 10:30 – 18:00 (ultimo ingresso 17:30) e Domenica 10:30 – 18:00 (ultimo ingresso 17:30). Visite a cura dei Volontari dell’Associazione Amideria.

Tutti i visitatori potranno sostenere il Fai attraverso il contributo non obbligatorio di 3 euro. La prenotazione online su www.giornatefai.it è consigliata in quanto i posti saranno limitati. Chi lo vorrà potrà inoltre iscriversi al FAI online oppure nelle diverse piazze d’Italia durante l’evento per accedere alle aperture speciali. Il programma potrebbe subire variazioni anche in virtù del colore della regione nella settimana dell’11 ottobre, si prega di controllare puntualmente il sito. Le visite si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19. In base alle disposizioni del D.L. 105 23/07/2021, l’accesso sarà possibile solo alle persone in possesso della certificazione verde Covid-19 (Green Pass). La certificazione verde è richiesta anche per l’ingresso ai luoghi di carattere naturalistico. Per i bambini al di sotto dei 12 anni il Green Pass non è obbligatorio.