Seguici su

Cronaca

Cammino di Sant’Antonio, lunedì la partenza da Gemona per raggiungere Padova a piedi

Zilli: “Un’iniziativa di respiro internazionale che fa bene al nostro territorio e ne esalta le qualità e le eccellenze, rendendolo attrattivo e ben orientato alla ormai vasta platea del turismo lento”

Pubblicato

on

GEMONA DEL FRIULI – “Un’iniziativa di respiro internazionale che fa bene al nostro territorio e ne esalta le qualità e le eccellenze, rendendolo attrattivo e ben orientato alla ormai vasta platea del turismo lento”. Con queste parole l’assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, è intervenuta a Gemona del Friuli alla presentazione della manifestazione ‘Sulle orme di Sant’Antonio’. È frutto del progetto ‘Cammino ed eventi sulle orme del Santo a 800 anni dalla vocazione francescana di Sant’Antonio da Padova’ e prevede, oltre a iniziative nella cittadina pedemontana in questo fine settimana, la riproposizione del percorso che il Santo francescano compì per raggiungere Padova, con partenza a piedi lunedì da Gemona.

“La serenità, il lavoro di squadra, la capacità di guardare in avanti oltre le difficoltà, per creare, grazie alle ricerche e la rivisitazione della nostra storia, le condizioni per lo sviluppo sostenibile del territorio; uno sviluppo di carattere turistico, storico, religioso, culturale, sportivo, naturalistico: è questa la ricetta vincente”, ha detto Zilli del Progetto Cammino di Sant’Antonio e di tutte le attività correlate alla riscoperta della vita e dei percorsi compiuti dal Santo francescano.

“Si tratta di iniziative efficaci – ha osservato l’assessore – perché si fondano sulla creazione di reti sovracomunali che permettono di fare sistema e di proporre le attrattive di una realtà ricca di peculiarità com’è la nostra; sono uno stimolo a guardare lontano, oltre difficoltà che al primo approccio potrebbero sembrare insuperabili, così come ha saputo fare Sant’Antonio nella sua epoca travagliata per affrontare e valicare ben più gravi asperità”.