Seguici su

Cultura

Tango in Villa Frio Frio: si chiude il programma estivo con Contizanetti e Hierrezuelo

Nel giardino della villa in via D’Annunzio, martedì 31, anche la coppia di ballerini Zucca-Barile che ha partecipato ai mondiali di tango di Buenos Aires

Pubblicato

on

foto: Contizanetti & Hierrezuelo

Ronchi dei Legionari – Da quest’estate l’indirizzo degli appassionati di tango, oltre che del buon gelato, è a Ronchi in via D’Annunzio: il martedì sera, nella suggestiva cornice della già rinominata Villa Frio Frio, si danno appuntamento i migliori musicisti ed appassionati della musica argentina provenienti da tutta la regione. Nella serata del 31 agosto, a sipario di un’estate straordinaria, gran finale con il duo formato da Eduardo Contizanetti, chitarra e Lazaro Hierrezuelo, violino.

Sfogliamo la pagina precedente ora, per conoscere e scoprire quella che sembra una di quelle storie di una volta, di quelle belle e costruttive, dove si c’è sofferenza, fatica, scelte difficili, seguite da lavoro, duro lavoro ed impegno, ma anche voglia di fare, di cambiare, di riscatto e alla fine… anche di grandi soddisfazioni. Ce la raccontano i protagonisti, ovvero i titolari della villa-gelateria, Miguel Vitullo e Rita Cams: «siamo arrivati in Italia nel 1990» ci introduce Miguel «avevamo studiato all’Accademia dell’Arte Drammatica di Buenos Aires: io provenivo da Cordoba e mia moglie da Santa Fè; ci siamo sposati giovanissimi e posso dirti che il teatro e il tango sono sempre stati la nostra passione ma che purtroppo per un lungo periodo l’abbiamo dovuta mettere in pausa. Poi abbiamo imparato il nostro mestiere di gelatieri ma la passione dicevo… quella è sempre rimasta.  E poi lo scorso anno, quando ci siamo ingranditi acquistando quella che ora chiamiamo la Villa Frio Frio in via D’Annunzio al civico 107 con b&b, hospitality ed ovviamente la nostra gelateria con un grande giardino nel quale organizzare eventi ed accogliere gli ospiti, alcuni nostri amici ci hanno chiesto scherzosamente – ma quanti anni avete ancora intenzione di vivere?! E allora gli abbiamo risposto che il tango e il gelato mantengono giovani ed in forma… e poi naturalmente ci sono i nostri figli che ci danno una mano in questa grande avventura!»

A conferma di quanto sopra Miguel non disdegna anche l’esibizione in pubblico come quando, di recente, tra una commessa e l’altra, la preparazione di una coppa e un cocktail, accompagnato da Contizanetti, ha recitato il poema Malena, da pelle d’oca… quando si dice un Clásico!

«E all’inizio di quest’estate siamo partiti con questo calendario di martedì sera: non poteva essere altro che tango!» aggiunge Rita con indicibile entusiasmo «infatti abbiamo anche ripreso a ballare da diversi anni. E nelle serate di cui sopra abbiamo coinvolto i migliori musicisti che suonano tango e musica sudamericana in generale come Eduardo Contizanetti, La Pebeta con il trio La Viruta, Pablo Despeyroux, Flavia Quass, Luis Cagna e tanti altri.

Un grande entusiasmo, tantissimi amici sono venuti ad trovarci perchè si è creato subito un ambiente unico, magico ed anche se è difficile organizzare eventi di questo tipo (soprattutto in questo periodo) posso dirti che l’idea di proporre bella musica e l’abbraccio tra il dolce… ed il tango crea un risultato unico!»

Ultima serata di tango della stagione estiva a Villa Frio Frio con Contizanetti e Hierrezuelo

«La serata di metà agosto in coppia con Luis “el flaco” (il magro) Cagna, compagno di lunga data con il quale ho registrato anche un disco in passato, è stata davvero eccezionale ed inaspettata, soprattutto proprio perchè quando non te l’aspetti diventa tutto più sorprendente: il pubblico era attentissimo, meglio che in un teatro! Abbiamo proposto il tango lunfardo (il dialetto di Buenos Aires nel quale si utilizzano anche parole in italiano, francese, con parole rovesciate, in questo straordinario melting pot che è la capitale dell’Argentina), e sono certo che il “duende” come diciamo noi, come lo chiamava anche Garcia Lorca, doveva essere nell’aria perchè c’era tra il pubblico anche un certo Marc Ribot, chitarrista che non ha bisogno di presentazioni. Insomma… una soddisfazione nella soddisfazione!» A parlare così è Eduardo Contizanetti, chitarrista argentino originario della Patagonia che vive nella nostra regione da oltre quindici anni e stimatissimo nel circuito jazz.  «E’ stato proprio il pubblico, la gente, a chiedere ai titolari di organizzare un’ultima serata estiva: per questo ho pensato a violino-chitarra, che tra l’altro è stata la primissima formazione di tango all’inizio del Novecento: pensate che il bandoneon è arrivato dopo! Con me ci sarà quindi Lazaro Hierrezuelo, violinista cubano che si è formato al conservatorio di L’Avana, che vanta collaborazioni con gente del calibro di Omara Portuondo e Cesar Lopez ed ora si è specializzato in salsa. Arriverà direttamente da Lubiana, dove vive da diversi anni.»

La noche del 31 agosto avrà in scaletta quindi i grandi classici della storia del tango e soprattutto, ciliegina sulla torta (visto che siamo anche nel posto giusto!) l’esibizione dei ballerini Davide Zucca e Sara Barile, allievi ne “EL CXUCE TANGO” di Vanessa Villalba e Facundo Piñero e che possono vantare la propria partecipazione ai mondiali di tango argentino a Buenos Aires nel 2019. 

L’appuntamento da segnare in agenda è quindi per l’ultima notte estiva del tango con Contizanetti & Hierrezuelo e Zucca-Barile a Villa Frio Frio, via D’Annunzio n. 107 di Ronchi dei Leg. Per info e prenotazioni tel. 0481474106

Davide Zucca e Sara Barile, coppia di ballo che ha partecipato ai mondiali di tango di Buenos Aires, che sarà protagonista nella serata del 31 agosto ©Erve Miozzo

Miguel Vitullo e Rita Cams, gelatieri… e ballerini di tango ©Erve Miozzo

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?