Seguici su

Cronaca

Dalla Regione 10 milioni di euro per la scuola Dante, l’ex caserma Piave e viale Venezia

Il sindaco Fontanini: “Udine aveva e ha bisogno di un rapporto proficuo e costruttivo con la Regione”

Pubblicato

on

UDINE – “Sfonda la soglia dei 10 milioni di euro lo stanziamento della Regione per il Comune di Udine sommando quanto previsto dalla legge di concertazione e di assestamento di bilancio. Tre gli interventi: 5,9 milioni per i lavori di ristrutturazione della scuola Dante, due milioni e mezzo di euro per la demolizione della caserma Piave e la riqualificazione dell’area, un milione e 630mila euro per il secondo lotto di viale Venezia”. Ne dà notizia il sindaco Pietro Fontanini, secondo cui “dalla Regione arrivano risorse preziose per dare attuazione a lavori molto attesi. Lo stanziamento che accarezza la barriera dei 6 milioni di euro consente di migliorare e mettere in sicurezza la scuola Dante. Molto rilevante l’opera che porteremo a termine nei confronti dell’ex caserma: ci sarà una bonifica dell’area propedeutica alla nascita di un bosco urbano. Per l’intera zona, si tratta di un salto di qualità notevole anche in ottica di decoro urbano e fruibilità degli spazi. Infine, prosegue l’intervento per viale Venezia finalizzato a rendere più scorrevole il traffico e ridurre gli elementi forieri di pericolo”.

Ancora il sindaco: “Mi sarei aspettato che consiglieri regionali e comunali di opposizione rivolgessero un plauso alle amministrazioni che trovano attenzione e risorse per Udine. Viceversa, abbiamo assistito a proteste piuttosto strumentali e un utilizzo vagamente promiscuo della fascia di sindaco da parte di alcuni colleghi. Udine aveva e ha bisogno di un rapporto proficuo e costruttivo con la Regione. Anziché salire sull’Aventino, il Partito Democratico avrebbe dovuto agire diversamente negli anni passati, quando la Regione sembrava guardare con un occhio particolarmente benevolo la Barcolana e trascurava il Friuli”.