Seguici su

Cronaca

Rock, pop, canzone d’autore: Suns Friûl una serata da non perdere

Pubblicato

on

UDINE – La serata-vetrina dedicata alle nuove produzioni musicali friulane, Suns Friûl, torna anche nel 2021 con un’irresistibile melting pot di generi musicali! La serata all’insegna delle sonorità più moderne, ma rigorosamente in “par furlan”, sarà anche quest’anno uno degli eventi di punta di Suns Europe – festival delle arti in lingua minorizzata organizzato dalla cooperativa Informazione Friulana, editrice di Radio Onde Furlane, col sostegno finanziario della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, dell’ARLeF – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, del Comune di Udine, della Fondazione Friuli e la collaborazione dell’Istituto Basco Etxepare e di numerosi soggetti pubblici e privati, locali e internazionali.

Sabato 24 luglio, alle 21, a salire sul palcoscenico di piazza Venerio, a Udine, (lo spettacolo si terrà lì anche in caso di maltempo) ci sarà Cristian Mauro, capace di fondere la canzone d’autore americana e quella friulana. Avremo poi il rock sincero e diretto del quartetto Trabeat, oltre ai Vididule Project, gruppo particolarmente legato alla forma del teatro canzone, capace di fondere vari generi come il folk, il rock, il pop e il blues, contraddistinti dal caratteristico suono dell’oboe. Con loro anche la giovanissima Nicole Coceancig, una delle voci friulane più espressive e ispirate degli ultimi anni. Special guest della serata, invece, saranno gli Ezpalak, uno dei gruppi più potenti della già grintosa scena musicale Basca. Nel pieno rispetto delle regole per il contenimento del Covid i posti saranno limitati. L’ingresso è gratuito ma con prenotazione obbligatoria sul sito (https://www.sunseurope.com/it/prenotazione).

SUNS FRIÛL – Suns Friûl raccoglie l’eredità dello storico Premi Friûl di Radio Onde Furlane. Una “farie” (fucina) che ha scoperto, promosso, prodotto decine di gruppi musicali e autori capaci di rinnovare profondamente la musica friulana dalla metà degli anni ‘90 a oggi. Mitili Flk, Lino Straulino, Arbe Garbe, Loris Vescovo, Carnicats e Doro Gjat, Luna e Un Quarto, Fabian Riz e dj Tubet sono solo alcuni degli artisti che attraverso il Premi Friûl e l’etichetta Musiche Furlane Fuarte hanno dato un contributo importante alla musica, ma più in generale alla creatività artistica in lingua friulana e in definitiva all’intera cultura friulana, soprattutto nelle giovani generazioni.

IL FESTIVAL SUNS EUROPE – Il Festival delle arti in lingua minorizzata è organizzato dalla cooperativa Informazione Friulana, editrice di Radio Onde Furlane col sostegno finanziario della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, dell’ARLeF – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, del Comune di Udine, della Fondazione Friuli e il sostegno dell’Istituto Basco Etxepare. Inoltre si avvale della collaborazione di numerosi soggetti pubblici e privati quali i Comuni di Artegna, Cormons, Fagagna, Lusevera, Mortegliano, Moruzzo, Pozzuolo del Friuli e Romans D’Isonzo, il CEC Centro Espressioni Cinematografiche, l’associazione Amîs de Mont Quarine, il festival Art tal Ort, la Festa dell’Emigrante di Lusevera, la Società Filarmonica di Pozzuolo del Friuli, il Liberatorio d’Arte “Zonch” e le associazioni Babel (Sardegna), Lou Seriol (Occitania), Indian Runners (Paesi Catalani), La Grenz (Ladinia), Stichting REUR (Bassa Sassonia), Il Cantiere e Inniò (Friuli). Suns Europe ha il merito di trasformare il Friuli in un crocevia di culture, lingue e artisti, creando contaminazione e confronto, dando spazio a una produzione artistica di assoluto valore.

Tutto il programma e le info sono su www.sunseurope.com e sulla pagina Facebook | Instagram |

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?