Seguici su

Basket

Battuta sul filo di lana in gara-2 a Napoli, l’OWW torna a Udine per continuare a sperare

Pubblicato

on

Foulland in azione contro Napoli (foto APU)

NAPOLI – L’OWW Udine perde gara-2 della finale promozione con la Ge.Vi. Napoli per 57 a 53 al termine di una gara equilibrata in cui le difese l’hanno fatta da padrone. Un andamento ben diverso da quello dell’incontro di due giorni prima quando la truppa di Boniciolli era stata domata con una certa facilità dai padroni di casa. Napoli, infatti, vince, complice un ottimo Marini, il primo quarto di 4 lunghezze e riesce a portarsi questo esiguo vantaggio sino alla fine del match, respingendo gli attacchi di una mai doma APU.

La sostanza, però, non cambia: Udine, per continuare la serie, dovrà assolutamente vincere venerdì, ma stavolta potrà farlo tra le mura amiche del Carnera. Non sarà l’unico motivo di conforto per l’OWW perché l’altro è che i suoi americani hanno dato ampi segnali di esserci ancora, disputando una gara-2 di grande sostanza: Johnson ha segnato 19 punti, anche se non con percentuali al tiro da rammentare (6/15), mentre Foulland ha fatto rivedere la versione elastica e dinamica di inizio campionato (12 punti e 12 rimbalzi).

Per gara-3 urge recuperare anche gli italiani perché, a parte qualche fiammata di capitan Antonutti nel terzo quarto, tutti gli altri hanno dato meno di quanto potrebbero, compreso Giuri, il migliore tra i bianconeri in gara-1, autore di un misero 1/12 al tiro.

Occorrerà una gara pressoché perfetta per avere la meglio contro i campani, finora usciti sempre vittoriosi contro i friulani ed in striscia vincente da 10 incontri consecutivi. Gli stessi uomini di coach Sacripanti hanno, tuttavia, mostrato alcuni segnali di stanchezza, come le 15 palle perse ed il 4/14 al tiro libero. che possono indurre a pensare che la trasferta friulana non sarà per loro una passeggiata.

Coach Boniciolli, consapevole di ciò, ha chiesto l’aiuto del pubblico udinese nelle interviste post- gara: “Da questa prima trasferta a Napoli usciamo con una sconfitta ed un (sostanziale, n.d.r.) pareggio; ora ritorniamo a giocare al Carnera e chiediamo al nostro pubblico che ci aiuti durante la partita e ci giudichi solo dopo, perché questi ragazzi sono meritevoli di gratitudine per quanto hanno fatto e per l’immagine di Udine e della nostra regione che hanno dato in tutta Italia”

GEVI NAPOLI – APU OLD WILD WEST UDINE 57-53 (16-12, 26-22, 41-37)

GEVI NAPOLI: Zerini 5 punti, Coralic ne, Klacar ne, Cannavina ne, Parks 5, Sandri, Marini 19, Mayo 7, Uglietti 2, Lombardi 9, Burns 7, Monaldi 3. All. Stefano Sacripanti.

APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 19 punti, Deangeli 2, Schina 1, Antonutti 6, Mobio, Mian 6, Foulland 12, Giuri 3, Nobile, Pellegrino, Italiano 4. All. Matteo Boniciolli.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?