Seguici su

Basket

OWW Udine: è finale promozione con Napoli!

Pubblicato

on

L'OWW festeggia il passaggio del turno

UDINE – L’APU Old Wild West è in finale play-off! Dopo un’altra partita combattuta fino alla fine contro la Givova Scafati, gli uomini di coach Boniciolli e del presidente Pedone hanno conquistato la vittoria per 73 a 70 che vale la finalissima contro Napoli. A 21 anni di distanza dalla finale della Snaidero con Barcellona Pozzo di Gotto, Udine, guidata dalla panchina dallo stesso timoniere, ha l’occasione di tornare a salire nella prima categoria nazionale.

Non sarà assolutamente facile, anzi, Udine parte con gli sfavori del pronostico. Perché Napoli è, a livello di roster, la formazione con più talento di tutta la serie A2 ed ha finora sempre battuto Udine (una volta nella finale di Coppa Italia, le altre volte nella fase ad orologio), seppure al termine di confronti molto combattuti.

Ma il primo a crederci, anche per motivare la squadra e tutto l’ambiente, è proprio lo stesso Boniciolli che, al termine della serie con la Givova ha dichiarato: “Abbiamo fatto finora un lavoro discreto, per essere soddisfatti dobbiamo finirlo battendo una squadra straordinaria che ci ha superato tre volte in questa stagione, ma sempre negli ultimi cinque minuti di partita. Con l’innesto di Mian e sperando di recuperare Amato, anche se abbiamo comunque Deangeli che scalpita per ritornare a giocare, saremo per Napoli un avversario molto difficile da battere”.

Per un Amato che, come ricordato da Boniciolli, ha palesato ancora problemi fisici tanto da suggerire un ridotto impiego in gara-5 con Scafati, l’OWW ha potuto beneficiare contro la Givova di un sontuoso Pellegrino. Il centro friulano, insieme a capitan Antonutti, ha cambiato volto ad una partita iniziata male da Udine. 9 punti, 6 rimbalzi e 2 stoppate del centro bianconero in 7′ sul parquet hanno lanciato i padroni di casa dal -9 di fine primo quarto (10-19) al +3 (22-19) di metà secondo quarto.

La partita è proseguita sui binari di un sostanziale equilibrio sino alla fine, anche se Udine ha mantenuto pressoché sempre un risicato vantaggio, dilatatosi fino ad un massimo di +9 nell’ultimo quarto (66-57) dopo una tripla di un positivo Mian.

Scafati, mai doma, è tornata a -1, dopo un canestro di Thomas da sotto (71-70) a 16” dal termine del match, ma Giuri, su cui è arrivato il fallo sistematico dello stesso Thomas, è stato freddissimo dalla lunetta a segnare i due liberi che hanno portato Udine, dopo 21 anni, a tornare a giocarsi la serie A.

L’inizio della serie con i partenopei è previsto per domenica sera a Napoli, allacciate le cinture!

APU OLD WILD WEST UDINE – GIVOVA SCAFATI 73-70 (10-19, 39-38, 57-52)

APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 24 punti, Amato, Schina, Antonutti 5, Mobio 2, Agbara ne, Mian 11, Foulland 8, Giuri 9, Nobile, Pellegrino 11, Italiano 3. All. Matteo Boniciolli.

GIVOVA SCAFATI: Gaines 28 punti, Musso, Palumbo 10, Marino, Thomas 15, Cervi, Rossato, Sergio 6, Benvenuti 7, Cucci 4. All. Alessandro Finelli.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?