Seguici su

Eventi

Maratona TEDx del 2 giugno: c’è anche la città di Udine

Luca Taddio, “filosofo del digitale”, analizzerà il ruolo futuro della tecnologia, integrata con i mezzi tradizionali, nella partecipazione democratica

Pubblicato

on

UDINE – Nel giorno del 75° anniversario della Repubblica italiana, il 2 giugno, i TEDx di tutta Italia celebreranno con un grande evento streaming la ricorrenza, attraverso una staffetta nella quale ogni città affronterà il tema della democrazia digitale. Non mancherà Udine nella catena formata da 24 città italiane che uniranno il Paese da nord a sud in un’alternanza di interventi con relatori d’eccezione. Più di 50 donne e uomini speciali proveranno a raccontare, ciascuno con il suo speciale punto di vista, dove siamo arrivati, cosa ci aspetta nel prossimo e futuro e come dovremo essere capaci di utilizzare il potere e le potenzialità del digitale, che soprattutto in quest’ultimo anno è entrato ancor più nella vita di tutti, per trasformarli in opportunità.

Dal palco di Udine, nella fascia dalle 18.30 alle 20.30, sarà l’organizzatrice e licenziataria di TEDx Udine, Eva De Marco a introdurre l’intervento di Luca Taddio, “filosofo del digitale”, che analizzerà il ruolo futuro della tecnologia, integrata con i mezzi tradizionali, nella partecipazione democratica. Taddio, 47 anni, udinese, è professore di Estetica all’università degli studi di Udine e direttore del primo master italiano in Filosofia del digitale, cofondatore della Mim Edizioni, direttore editoriale della casa editrice Mimesis e responsabile scientifico del Festival Mimesis – Premio Udine filosofia. Nel suo intervento sul palco del TEDxUdine, Taddio affronterà, dunque, il tema della sfida delle politiche contemporanee di unire i processi di globalizzazione con le esigenze locali e territoriali. Una sfida che, secondo Taddio, «passa necessariamente attraverso una cultura cosmopolita come bene comune, concetto espresso da una delle figure più prestigiose della cultura contemporanea, il filosofo e sociologo francese Edgar Morin, nel suo saggio “Terra-Patria”. Due sono le possibili idee-guida per orientarci: gli Stati Uniti del mondo da un lato e la democrazia diretta e digitale dall’altro. Si tratta di prospettive ora irrealizzabili, ma che possono e devono svolgere una funzione regolativa: se infatti non stabiliamo dove vogliamo andare, i traguardi da raggiungere anche a lungo termine, come possiamo pensare di trovare i criteri per decidere cosa fare oggi?».

Per partecipare gratuitamente a Democrazia Digitale è sufficiente registrarsi su https://virtualvenue.stream/. Partner principale di TEDx Udine è Vitesy, con la collaborazione di Intech e Fondazione Luigi Bon per la registrazione del talk e il patrocinio del Comune di Udine.