Seguici su

Cronaca

La nuova pro loco “Città di Udine” non perde tempo: ecco il calendario di eventi “Cont’Animazione”

Pubblicato

on

UDINE – Si chiama “Città di Udine” ed è la nuova pro loco del capoluogo friulano. Costituita nel dicembre 2020 e guidata dal presidente Francesco Snidero, l’associazione ha trovato terreno fertile nell’iniziativa di un gruppo di operatori udinesi (negozianti, esercenti, cittadini) che unendo le forze, hanno deciso di impegnarsi per valorizzare al massimo le caratteristiche del territorio comunale: «Con spirito solidale, basato sul volontariato, ci dedicheremo alla promozione di Udine in ogni forma, considerandola il centro del Friuli storico e punto di riferimento culturale e commerciale del territorio», ha spiegato Marco Zoratti, portavoce del nuovo sodalizio, in occasione della conferenza stampa di presentazione non solo della pro loco “Città di Udine”, ma anche del ricco calendario di eventi che animerà i fine settimana di via Manin, via Vittorio Veneto, via Aquileia, durante “Udine sotto le stelle”, da giugno a settembre.  A presentare l’iniziativa, all’esterno della Vineria La Botte di via Manin, nella mattinata del 27 maggio, c’erano anche Maurizio Franz, assessore alle Attività produttive, Turismo e Grandi eventi e il collega della Cultura, Fabrizio Cigolot.
«La neonata pro loco “Città di Udine” – ha sottolineato l’assessore Franzsta già dimostrando di avere i numeri e la determinazione per inserirsi tra i soggetti più attivi nell’opera di promozione a livello nazionale e internazionale delle eccellenze del nostro territorio. Un grazie va al Presidente Snidero e a Zoratti, ma anche e soprattutto agli esercenti e rappresentanti dei borghi che hanno saputo fare squadra dimostrando che insieme si possono ottenere grandi risultati».
«Credo che alla pro loco “Città di Udine” – ha aggiunto l’assessore Cigolot -, grazie anche all’organizzazione della rassegna Cont’Animazione, vada riconosciuto soprattutto il fatto di avere intuito che il territorio si promuove veramente solo se si è in grado di unire l’offerta culturale e artistica e quella leggera dello svago. Il mio grazie va quindi agli amici dell’associazione e a tutti gli artisti che possono tornare a calcare il palco, a dimostrazione del fatto che finalmente siamo tornati alla normalità».

LA PRIMA INIZIATIVA – La nuova organizzazione non ha dunque perso tempo e in collaborazione con il Comune, grazie alla direzione artistica di Rocco Burtone e dei “Musicisti Tre Venezie”, ha realizzato un denso programma musicale e culturale: “Cont’Animazione – Intrattenimenti in quel di Udine con i musicisti più… della città. «Grazie ai rapporti di proficua collaborazione instaurati con l’Amministrazione Fontanini (in particolare con gli assessori Maurizio Franz e Fabrizio Cigolot), siamo da subito in grado di renderci utili, come protagonisti di una serie di iniziative di qualità, coinvolgendo via Manin, via Vittorio Veneto e via Aquileia – ha proseguito Zoratti -. L’asse formata da questi borghi sfiora il cuore di Udine. Si tratta di tre direttrici importanti che hanno molto da dare sia in termini di qualità emporiale che di bellezze architettoniche. Un patrimonio invidiabile che intendiamo aiutare a valorizzate. Nel programma abbiamo deciso di unire l’ormai collaudata “Udine sotto le stelle” con un’ampia proposta musicale che ci accompagnerà per tutta l’estate e sostenuta anche dall’Assessorato alla cultura».

GLI EVENTI DI GIUGNO – Come detto, l’offerta di “Cont’Animazione” sarà musicale ma anche culturale. Si comincerà a giugno. Il primo appuntamento è fissato per sabato 19, dalle 19, in via Aquileia, all’altezza dell’osteria Al Collio. A esibirsi ci sarà il quartetto swing-jazz “Noi Duri Swing”, i cui attuali componenti sono Marco Feruglio (voce e sax), Alessandro Scolz (pianoforte/tastiere), Giacomo Carpineti (batteria e cori) e Paolo Morettin (contrabbasso). Il quartetto propone le canzoni della tradizione swing italiana del duo torinese Buscaglione-Chiosso e prova a rievocare le atmosfere dei film Noir anni ’40 e ’50. Alla scaletta si aggiungono alcuni brani italiani di autori come Capossela e Caputo e i brani internazionali, sempre appartenenti allo “spaghetti” swing, come ad esempio Buonasera Signorina e Just a Gigolò. Per chi se li dovesse “perdere”, i “Noi Duri Swing” si esibiranno anche venerdì 25 giugno, sempre dalle 19, in via Manin, di fronte alla Vineria La Botte. Gli appuntamenti in via Vittorio Veneto prenderanno il via, invece, dal 2 luglio dalle 19. Il primo evento si terrà all’esterno del bar Cotterli, con l’esibizione degli “Estacion Sur”: Andrea Castiglione, alla chitarra, Carlo De Bernardo al basso, Jack Iacuzzo alla batteria. Durante la serata verranno riproposti in chiave elettrica alcuni dei brani classici della musica blues che spaziano dal blues del Delta al Blues di Chicago, interpretando brani dei grandi miti come: BB King, Eric Clapton, Albert King, Etta James, Nina Simone, Koko Taylor, Beth Hart, Billie Holiday, Cassandra Wilson e molti altri.

GLI ALTRI EVENTI – Il 10 luglio, invece, si terrà una prima visita guidata alla Chiesa del Carmine con ritrovo sotto porta Aquileia alle 17. Un nuovo appuntamento è in programma al Duomo cittadino, il 12 luglio, con appuntamento sul sagrato del Duomo, sempre alle 17. Ancora musica da sabato 17 luglio, in via Aquileia, con il concerto di Flavio Paludetti band. Venerdì 23 luglio,in via Manin si esibiranno gli Estacion Sur; venerdì 30 luglio, in via Vittorio Veneto, Paludetti e Fantin. Martedì 24 agosto, in occasione della ricorrenza di San Bartolomeo, si terrà una visita guidata con ritrovo in porta Manin alle 17. In agosto, il 27, in via Manin, è in programma l’esibizione di Barbara Errico & The Short Sleepers. Ultimi due appuntamenti in settembre con Amtrak Blues Co, il 3, e Barbara Errico & The Short Sleepers l’11.

SICUREZZA – In chiusura Zoratti ha fatto il punto anche sulla questione sicurezza: «Per quanto riguarda la sicurezza, tema purtroppo ancora all’ordine del giorno, seguiremo le buone pratiche e gli obblighi procedurali confrontandoci costantemente con la Prefettura e la Questura».

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?