Seguici su

Basket

L’OWW fatica in attacco, ma fa sua anche gara-2 con Trapani

Pubblicato

on

L'OWW impegnata contro Trapani in gara-2

UDINE – L’OWW conquista anche gara-2 dei quarti di play-off con Trapani vincendo sui siciliani per 65 a 58. La serie ora si sposta sull’isola dove gara-3 è in programma venerdì.

Nonostante il proposito della vigilia di migliorare i giochi offensivi, i friulani ripropongono sostanzialmente la prestazione di gara-1, in cui si erano imposti per 66 a 55 e cioè un’ottima difesa ed una pessima prestazione in attacco. Su questo ha inciso, ovviamente, anche l’assenza della fantasia e della capacità realizzativa del playmaker Amato, che dovrà stare fermo per almeno una settimana prima di riprendere ad allenarsi con i compagni.

Dall’altra parte Trapani ha tirato, se possibile, ancora peggio di Udine, mettendo per un attimo la testa avanti solamente nel terzo quarto, ma non riuscendo mai ad invertire l’inerzia del match a favore dei padroni di casa. Merito, anche questa volta, del “fango” in cui ha l’ha portata Udine quando attaccava, ma anche delle prestazioni tutt’altro che esaltanti dei suoi uomini migliori Corbett e Renzi.

Come anche rilevato da Boniciolli nel dopo-partita, l’OWW ha patito la scarsa vena realizzativa di alcuni dei suoi uomini più importanti. Johnson, il giocatore che più spesso durante il campionato ha tolto “le castagne dal fuoco” nei momenti di anemia offensiva, ha registrato un altro passaggio a vuoto dopo quello di gara-1 e questa volta nemmeno la stella di Giuri è potuta brillare.

Udine è riuscita, però, a pescare punti ed energia importanti dalla panchina, trovando le positive prestazioni di Schina, Nobile, Italiano e del debuttante in bianconero Mian. Il diciannovenne playmaker triestino è stato a lungo in campo al posto di Giuri, segnando anche la tripla ed i due liberi del massimo vantaggio friulano (41-29). Il neo-arrivato ex Cremona, nonostante le polveri bagnate al tiro dalla distanza (0/5 da tre), si è dimostrato molto utile in difesa, anche impiegato sui “4” avversari come Miller e Mollura, mentre in attacco, nel finale, ha servito un assist importante per Antonutti (top-scorer bianconero con 12 punti) e realizzato un canestro da sotto ed un libero decisivi per chiudere la partita. Un addizione che si può rivelare determinante per il proseguo dei play-off dei friulani.

APU OLD WILD WEST UDINE – 2B CONTROL TRAPANI 65-58 (20-17, 41-31, 50-47)

APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 9 punti, Deangeli 4, Schina 5, Antonutti 12, Mobio ne, Agbara ne, Mian 6, Foulland 9, Giuri 7, Nobile 5, Pellegrino 2, Italiano 6. All. Matteo Boniciolli.

2B CONTROL TRAPANI: Basciano, Renzi 7 punti, Spizzichini 9, Erkmaa 3, Tartamella, Miller 12, Mollura 6, Corbett 12, Pianegonda, Palermo 8, Milojevic 1. All. Daniele Parente.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?