Seguici su

Basket

Udine esce vincitrice dalla battaglia con Scafati

Pubblicato

on

Giuri in azione contro Scafati

UDINE – L’OWW Udine torna a sorridere battendo la Givova Scafati per 88 a 83 nel terzo turno del girone bianco della fase ad orologio.

In un altro incontro dall’intensità tipica dei playoff, segnato da un costante equilibrio, i bianconeri dimostrano, ancora una volta, di riuscire ad arrivare più lucidi degli avversari nei finali di partita. Una qualità importante, fondata sull’esperienza e sulla classe di giocatori navigati come Antonutti, Johnson e Giuri. I tre sono stati abilissimi a portare i due punti dalla sponda friulana dopo che le triple degli stessi Johnson e Giuri avevano permesso ai friulani di tornare avanti ad inizio ultimo quarto. Il play-guardia ex Venezia, in particolare ha giocato un match praticamente perfetto mettendo a segno 22 punti, con 5 triple fondamentali (una, nel finale, praticamente “ammazzapartita”), e smazzando 4 assist.

Scafati, che recuperava il playmaker Marino e la guardia Sergio, ha giocato una partita di livello, rimanendo in vantaggio più a lungo dei friulani nel corso del match. Limitato il “califfo” Thomas, con l’alternanza in marcatura di Antonutti, Italiano e Foulland, i campani hanno potuto contare sulla solidità sotto canestro di Benvenuti, sul quale Foulland ha palesato più di qualche difficoltà, sui tiri piazzati di Sergio e sui canestri da sotto di Palumbo, abilissimo più volte a farsi trovare libero sotto canestro.

Tutto ciò non è tuttavia bastato agli ospiti quando l’OWW, con il parziale di 11 a 0 propiziato da due triple consecutive di “D.J.” Dominique Johnson, si è riportata avanti di 8 lunghezze (84-76) a 1’42” dal termine . Il ricorso al fallo sistematico da parte di Scafati non ha pagato, nonostante ancora qualche errore ai tiri liberi dei friulani, e la squadra di Boniciolli ha incamerato il secondo successo, su tre gare, della fase ad orologio.

Domenica i bianconeri andranno sul campo di Forlì, una partita che lo stesso Boniciolli carica di significato: “Al di là di quello che sarà l’esito di questa fase ad orologio, noi siamo già sicuri di avere un posto nei play-off, ma stiamo cercando di scalare posizioni in classifica per arrivare ad avere in casa anche l’eventuale gara di cinque di semifinale. Per fare questo dovremo superare Forlì e sarà, quindi, importante l’esito della partita di domenica prossima, anche se conta di più che la squadra cresca ancora e che dimostri di potere giocare su “terreni” diversi, da quelli con punteggi bassi come a Napoli, a quelli con punteggi più alti come con Scafati”.

APU OLD WILD WEST UDINE – GIVOVA SCAFATI 88-83 (18-20, 44-38, 65-69)

APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 15, Deangeli 4, Amato 7, Schina ne, Antonutti 18, Mobio 2, Agbara ne, Foulland 8, Giuri 22, Nobile 2, Pellegrino 5, Italiano 5. All. Boniciolli.

GIVOVA SCAFATI: Musso 5, Dincic ne, Palumbo 10, Jackson 10, Marino 6, Thomas 10, Rossato 8, Sergio 15, Benvenuti 15, Cucci 4. All. Finelli.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?