Seguici su

Cronaca

Del Torre attacca la Giunta Fontanini: incomprensibile avanzo di 5 preziosi milioni

Pubblicato

on

UDINE – “In un momento così difficile, come quello che stiamo vivendo, servono scelte coraggiose, ma la Giunta Fontanini ha preferito far avanzare cinque milioni di euro piuttosto che utilizzarli per incentivi alle imprese e sostegno economico alle famiglie”, si legge in una nota della consigliera Cinzia Del Torre.

“Da oltre un anno tentiamo di collaborare con l’Amministrazione, facendo proposte concrete per affrontare i dannosi effetti economici della pandemia. Abbiamo proposto di esentare la Tari e la Cosap alle categorie economiche – con 5 milioni sarebbe stato possibile quasi dimezzare il Piano Economico Finanziario della Tari – e di scontare il canone di affitto dei locali di proprietà comunale ad uso commerciale. Ma niente si è fatto!”, prosegue l’esponente del Pd.

“La Giunta invece ha bocciato tutte le nostre proposte, ha scelto di non spendere e di produrre un avanzo di 5 preziosi milioni. Nemmeno l’appello di Giuseppe Pavan, di Confcommercio, è servito. Pavan infatti, non molto tempo fa, evidenziava come gli sconti sulla Tari sia stata quasi azzerata dagli aumenti, sottolineando poi che le imprese chiuse, che non lavorano, non producono nemmeno rifiuti.
La cosa peggiore poi è che, non solo la Giunta non ha dimostrato coraggio nel 2020, ma sta continuando in questa direzione anche nel 2021. Sono fermi in attesa che la pandemia passi e – ha concluso Del Torre – procedono con una gestione ordinaria che non tiene conto la straordinaria sofferenza dei cittadini”.