Seguici su

Sport

Asu: l’artistica maschile conquista il bronzo in A2

Pubblicato

on

UDINE – Terzo posto per gli atleti della ginnastica artistica maschile di Asu. La squadra bianconera, impegnata al Pala Estra di Siena nella seconda tappa di campionato di serie A2, ha sbaragliato la concorrenza conquistando il podio! «A nome di tutta la società – ha sottolineato il direttore generale dell’Associazione Sportiva Udinese, Nicola Di Benedetto – voglio fare un plauso agli atleti, che in palestra si sono allenati duramente, e in gara hanno ottenuto un risultato che li ripaga di tutto l’impegno. Ma soprattutto voglio complimentarmi con il tecnico Francesco Braidot, che in questo duro anno è stato capace non solo di allenare i ragazzi con professionalità, ma anche di sostenerli e aiutarli a tenere alto l’umore, spronandoli a non mollare nonostante le molte difficoltà, ma anzi, a impegnarsi ogni giorno di più per crescere, insieme».

GINNASTICA ARTISTICA MASCHILE – La squadra dell’Associazione Sportiva Udinese con questo risultato raggiunge i 306.100 punti nella classifica generale, piazzandosi in terza posizione dopo Artistica Brescia, prima, e Palestra Ginnastica Ferrara, seconda. Ora i friulani dovranno prepararsi per la terza e ultima prova, in programma il 10 aprile a Napoli. Il campionato si chiuderà a metà maggio con i play off, attraverso i quali saranno stabilite la 3^, 4^ e 5^ posizione in classifica. Una gara che si svolgerà sempre al Pala Vesuvio, e sarà trasmessa in diretta su Canale 9. Nella tappa di Siena, che ha visto l’assenza di due squadre e alcuni atleti, «la gara è iniziata molto bene – ha spiegato Francesco Braidot -. Il primo attrezzo è stato la sbarra, su cui sono saliti Enrico Meroni (12.150) e il prestito lituano, Robert Tvorogal (13.700), che hanno rotto il ghiaccio portando a casa due ottimi punteggi. Da lì in poi è stato tutto un crescendo. Siamo riusciti a ottenere buoni risultati su tutti i rimanenti attrezzi». Andrea Basana ha raggiunto i 12.450 al corpo libero; 9.850 al cavallo con maniglie; 11.700 agli anelli; 12.900 al volteggio; 12.100 alle parallele. Tvorogal è sceso in pedana anche al cavallo con maniglie, guadagnando 13.150 punti; e agli anelli dove invece ha raggiunto i 13.400. Meroni ha “portato a casa” 13.200 al cavallo con maniglie; e 12.600 alle parallele. Bene anche Carlo Magliocchetti con 13.600 al corpo libero; e 14.000 al volteggio, sua specialità prediletta e con per la quale è campione italiano nel 2020. Riccardo Bertossi ha raggiunto i 12.950 punti al volteggio; e i 12.300 alle parallele. Emanuele Bertelle 12.200 al corpo libero. «Sono felice della performance della squadra – ha concluso il tecnico -. Continuando a lavorare duramente anche in questo periodo difficile, i ragazzi sono riusciti a migliorare l’esecuzione dei singoli esercizi, riducendo al minimo le penalità. Si torna in palestra in vista della terza e ultima tappa del campionato, cercando di inserire nuove difficoltà nelle routines».

RITMICA – Lo scorso fine settimana sono scese in pedana, a Udine, anche le giovanissime ginnaste della Squadra Allieve Gold della sezione ritmica di Asu, impegnate nella seconda prova regionale. La squadra gold 3 non ha gareggiato a causa dell’assenza di una delle atlete, Caterina Pellis e Melissa Bura hanno fatto solo un’esibizione, ma visti i precedenti risultati, si sono classificate campionesse regionali. Le farfalle della squadra gold 2 (Stella Iacumin, Cristina Fabro, Ysult Zavago) sono arrivate prime, classificandosi a loro volta come campionesse regionali, così come le atlete della squadra Allieve gold 1 (Anna Braidotti, Alice Grigolini, Adele Asquini, Noemi Trani): benché seconde classificate dietro a Novagym sono campionesse regionali per il miglior risultato raggiunto nella gara precedente. «Le performance di tutte le atlete sono state buone – ha spiegato Carlotta Longo che allena le ginnaste assieme a Magda Pigano, con il supporto della coreografa Cristina Polito -, ma continuano a pagare la mancanza di competizioni e dunque necessitano di maturare ancora esperienza in campo gara».

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?