Seguici su

Cronaca

Covid: in Fvg sospesa l’attività chirurgica non urgente

Una scelta che non piace al Partito Democratico, che punta il dito contro la giunta regionale

Pubblicato

on

FVG – “A seguito dell’emergenza pandemia da Covid-19, che sta determinando un aumento dei ricoveri negli ospedali della regione, è necessario procedere con la sospensione dell’attività chirurgica programmata per le prossime due settimane”. Lo ha comunicato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, precisando che “verranno comunque garantite le emergenze e le urgenze in tutti gli ospedali”. Riccardi ha inoltre spiegato che “i due Irccs regionali, ovvero il Burlo Garofolo di Trieste e il Cro di Aviano, garantiranno la propria collaborazione alle altre strutture del servizio sanitario regionale affinché gli interventi non urgenti ma comunque non differibili trovino risposta e vengano eseguiti”.

Una scelta che non è piaciuta a Mariagrazia Santoro (Pd):  “Oltre a una pandemia fuori controllo e a tutte le preoccupazioni che porta con sé, ora l’emergenza Covid impedisce anche le cure programmate da tempo e in alcuni casi anche scadute. L’improvvisazione regna sovrana e nonostante le avvisaglie, il sistema sanitario, quello udinese in primis, è stato lasciato alla deriva. E tutto pare che accada senza chiedersene il motivo”.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?