Seguici su

Cronaca

Il Fvg si illumina di giallo per la consapevolezza sull’endometriosi

Ben una donna su dieci soffre di questa patologia cronica, caratterizzata dalla presenza di tessuto endometriale fuori dal suo contesto naturale

Pubblicato

on

FVGDal 9 (Giornata nazionale della consapevolezza e della ricerca sull’endometriosi) al 27 marzo (Giornata mondiale dell’endometriosi), in Friuli Venezia Giulia e in altre regioni italiane, arte, storia, cultura s’illuminano di giallo a sostegno delle donne affette da endometriosi, una patologia invalidante che colpisce una persona su dieci: secondo i dati Istat, in Fvg, i soggetti in età fertile – dai 15 ai 49 anni – sono circa 260 mila, il 10% soffre di endometriosi. Parliamo di 26 mila ragazze e donne, una fetta importante della popolazione, ma nonostante questo, si parla ancora troppo poco di questo problema che in diversi casi limita significativamente la vita di chi ne soffre. Il mese della consapevolezza torna anche nel 2021 per lanciare un messaggio importante: «nessuna si deve sentire sola!». E lo fa anche attraverso i social, con gli hashtag #LArtesilluminaxdonnendo #illuminailmesedellendometriosi.

I COMUNI CHE ADERISCONO – Alcuni fra i più importanti monumenti delle città che hanno deciso di aderire all’iniziativa si tingeranno del colore del sole. Altre località esporranno uno striscione e metteranno a disposizione di tutti del materiale informativo fornito dall’Associazione Endometriosi Fvg. A patrocinare il mese della consapevolezza, oltre ai Comuni di Trieste, Udine, Pordenone, Gorizia, Monfalcone, Latisana, Palazzolo dello Stella, Palmanova, Pavia di Udine, Muzzana del Turgnano, Rivignano Teor, San Daniele del Friuli, San Giorgio della Richinvelda, Sappada, Spilimbergo, Federsanità Anci del Fvg e Nazionale, Stati generali delle donne Fvg, Commissione Pari Opportunità Donna, Consiglio regionale Fvg (che illuminerà il palazzo di piazza Oberdan, a Trieste.), ci sarà anche la Regione Autonomia Friuli Venezia Giulia che illuminerà le sue sedi di Udine (via Sabbadini) e Trieste (piazza Unità). Inoltre, prima del calcio di inizio della partita Udinese-Sassuolo, in programma domenica 7 marzo, alle 18, anche la società bianconera ha trasmesso sui suoi maxischermi la locandina dell’iniziativa. «Con il mese della consapevolezza vogliamo fare luce su questa malattia – ha spiegato la presidente dall’Associazione Endometriosi Fvg, Sonia Manente -. La corretta informazione è uno dei principali strumenti per giungere a una diagnosi precoce, fondamentale per il contenimento della patologia, come indicato anche dalle linee guida N.I.C.E. (National Institute for Health and Care Excellence). Proprio per questo ci facciamo promotori di una serie di incontri che, dallo scorso anno, sono stati “dirottati” sul web. Per il 2021 abbiamo cominciato con un primo webinar il 5 marzo, a seguire ce ne sarà un altro l’11 aprile e altri ancora per cui siamo al lavoro. Ad aiutarci in questa attività di divulgazione ci sono sempre una serie di professionisti qualificati». Qualche passo avanti in regione è già stato fatto proprio grazie alla determinazione di Manente, da sempre convinta che «la collaborazione con i territori è indispensabile» e che in prima persona ha lavorato affinché venisse approvata la prima legge in Italia (L.R. 18/2012) sulle “Disposizioni per la tutela delle donne affette da endometriosi”. «L’auspicio è quello di continuare sul sentiero tracciato, rafforzando le reti costruite sul territorio e a livello nazionale. Il prossimo passo è quello di portare all’attenzione degli organi competenti la necessità di estendere l’esenzione, per le cure e i farmaci, alle donne affette da endometriosi».

COS’É L’ENDOMETRIOSI? – Una patologia che colpisce una donna su dieci. Una malattia caratterizzata dalla presenza di tessuto endometriale fuori dal suo contesto naturale, ad esempio ovaie, tube, il peritoneo, la vagina, l’intestino, il retto, i reni, gli ureteri, la vescica, i legamenti di sostegno. Una condizione che può danneggiare seriamente questi organi e, nei casi più gravi, richiedere un intervento chirurgico. Una condizione progressiva che causa dolore, e che può diventare anche cronica, creando a chi ne soffre non poche difficoltà nella gestione quotidiana, professionale e sociale.

L’ASSOCIAZIONE ENDOMETRIOSI FVG – L’Associazione Endometriosi Fvg nasce nel 2006 su iniziativa della sua presidente, Sonia Manente, che ha scoperto di soffrire di questa patologia dopo 20 anni di mancate diagnosi. Sin dal 1999 ha cominciato la sua attività di volontariato entrando in contatto con numerose donne affette dal suo stesso problema, ancora oggi poco conosciuto sebbene molto diffuso. A 15 anni dalla sua fondazione l’associazione si occupa di divulgazione e formazione, supportati da figure professionali, anche nelle scuole (al momento sospese, a causa dell’emergenza pandemica); oltre al la costante opera di sensibilizzazione degli enti e dell’istituzioni, sia regionali che nazionale, promuove la ricerca e rappresenta un punto di riferimento per le donne affette da endometriosi che trovano sostegno e aiuto, attraverso telefono, email, sito, social network, incontri di auto-aiuto.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?