Seguici su

Cronaca

“Il mondo delle donne” quest’anno sosterrà la lotta contro l’endometriosi

La storica iniziativa di beneficienza coinvolgerà tutti i punti vendita Despar, Eurospar e Interspar dal 20 febbraio al 7 marzo

Pubblicato

on

UDINE – “Il Mondo ha bisogno delle Donne”, l’iniziativa charity che Aspiag Service attiva ogni anno in occasione della festa della donna, torna per la sua settima edizione in tutti i supermercati Despar, Eurospar e Interspar di Triveneto ed Emilia Romagna. Dal 20 febbraio al 7 marzo tutto il mondo Despar, dai dipendenti ai clienti, si unirà per sostenere quattro realtà di volontariato impegnate in favore delle donne, una per ogni regione in cui Aspiag Service Despar è presente. In questo 2021 la partnership per il Friuli Venezia Giulia è stata stretta con l’Associazione Endometriosi Fvg, un’importante realtà che opera da più di vent’anni in regione a sostegno delle circa 26 mila donne che soffrono per questa malattia.

“Quando parliamo de “Il mondo ha bisogno delle donne” – ha dichiarato Fabrizio Cicero Santalena, coordinatore Despar per il Friuli Venezia Giulia – Despar risponde sempre in maniera eccezionale, è una delle attività di charity più sentite sia dall’azienda che dai nostri clienti. L’Agenda Onu 2030 pone giustamente la “gender equality” come uno dei grandi obiettivi da perseguire per una crescita economica e sociale corretta e sostenibile, questa iniziativa va in questa direzione e, di anno in anno, si fa sempre più stretta l’alleanza tra noi, i nostri clienti e le associazioni del territorio che si impegnano su questo fronte”. “Ringraziamo innanzitutto una grande azienda come Aspiag Service Despar che ha scelto il nostro progetto come destinatario della raccolta fondi dedicata alle donne – ha dichiarato Sonia Manente, presidente dell’Associazione Endometriosi Friuli Venezia Giulia – La cifra raccolta verrà utilizzata, grazie anche al coinvolgimento attivo dell’Università di Udine, per promuovere la ricerca, favorire la diagnosi precoce e dare sempre maggiore supporto e aiuto alle pazienti. Una grande occasione per la nostra associazione che da oltre vent’anni opera con impegno e passione in Friuli Venezia Giulia”.

“Le partnership tra imprenditoria privata, pubblico e associazioni di volontariato sono uno dei pilastri della nostra società – ha dichiarato l’assessore alle Finanze, Barbara Zilli – perché rinsaldano i legami di cooperazione, solidarietà e impegno civico che ne sono alla base. Aspiag Service Despar è sempre in prima linea in questo e come Regione siamo felici di agevolare queste iniziative che hanno un impatto positivo e concreto per persone vulnerabili”. “L’endometriosi è una malattia su cui va fatta piena luce – ha commentato l’europarlamentare Elena Lizzi, che nei mesi scorsi ha sollecitato la Commissione europea affinché sviluppi una strategia in materia di endometriosi e raccolta di dati epidemiologici ufficiali a livello Ue – va messo in campo uno sforzo importante per individuarne cause, impatto e terapie. Sono milioni le donne che ne soffrono e per loro al dolore fisico si aggiungono l’incomprensione sociale per una malattia non pienamente conosciuta e il danno economico per una sindrome spesso invalidante. In Italia sono stati fatti passi avanti ma molti ne rimangono da fare, per questo iniziative come “Il mondo ha bisogno delle donne” di Aspiag Service Despar sono importanti e vanno lodate e sostenute”.

“L’iniziativa torna in tutti i nostri 80 punti vendita della regione – ha spiegato Tiziana Pituelli, responsabile Marketing Despar Friuli Venezia Giulia – con la dinamica che i nostri clienti ben conoscono e a cui sono abituati. Una volta arrivati alla cassa dopo la loro spesa abituale i nostri collaboratori chiederanno loro se hanno piacere di partecipare a questa raccolta fondi “arrotondando” l’importo del loro scontrino, per giungere insieme ad un risultato concreto in questa battaglia. Ogni anno il nostro pubblico risponde in maniera incredibile e l’anno scorso nella nostra regione furono raccolti oltre 97mila euro”. Per la prima volta parteciperà al progetto anche l’Università degli Studi di Udine attraverso il Dipartimento Scienze economiche e Statistiche : “Parte dei fondi raccolti da Aspiag Service Despar, che ringraziamo sentitamente – ha spiegato il professor Alessio Fornasin – ci permetteranno di sviluppare uno studio sul progetto di ricerca medica ed epidemiologica, con un preciso protocollo stilato assieme all’Associazione Endometriosi. Il connubio tra ricerca e terzo settore è sempre di cruciale importanza per approfondire la conoscenza di questi fenomeni e del loro impatto tanto sul singolo quanto sulla società. Avere importanti realtà private come Despar al nostro fianco di permette di raggiungere nuovi traguardi e di fare importanti passi avanti”.