Seguici su

Cultura

Riaprono i musei della città, ma solo di pomeriggio

Pubblicato

on

UDINE – La giunta comunale ha approvato l’istruttoria contenente la proposta di riapertura sperimentale del Museo Etnografico del Friuli a partire da mercoledì 10 febbraio 2021 con il seguente orario: mercoledì e giovedì dalle ore 15 alle 18, il venerdì dalle 15 alle 19. Chiuso dal sabato al martedì. Apertura straordinaria solo nei pomeriggi di lunedì 15 e martedì 16 febbraio dalle 15 alle 18 in occasione del Carnevale. La riapertura del Castello a partire da mercoledì 17 febbraio 2021 con il seguente orario: mercoledì e giovedì dalle ore 15 alle 18, il venerdì dalle 15 alle 19. Chiuso dal sabato al martedì.

L’accesso ai musei sarà consentito per i lavoratori e per i visitatori solo in presenza degli opportuni dispositivi di protezione individuale (mascherine a copertura di naso e bocca), rilevamento della temperatura individuale, disinfezione obbligatoria delle mani, mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro.
Si opererà il contingentamento degli ingressi dei visitatori per fasce orarie (ogni 30 minuti) e il rispetto di un numero massimo di visitatori in contemporanea all’interno dell’edificio. L’accesso sarà garantito solo su prenotazione (online sul sito del Comune di Udine, oppure telefonica). Il pagamento del biglietto d’ingresso potrà essere effettuato on line. Saranno individuati i percorsi di visita e differenziati quelli di entrata e uscita del pubblico dall’edificio.

Gli orari di apertura dei musei sono ancora del tutto sperimentali e sono stati individuati tenendo conto del fatto che l’apertura infrasettimanale penalizza le persone che lavorano e che prima delle 17 sono impegnate. È stata inoltre esclusa l’apertura nelle mattinate perché agli studenti delle scuole è negata ancora qualsiasi uscita. Alle condizioni di apertura attuali, infatti, non sarà nemmeno possibile riattivare le attività didattiche in presenza (visite guidate e laboratori didattici). In assenza di un turismo che preveda lo spostamento tra regioni ancora vietato, si potrà contare solo su un turismo di prossimità legato alla provincia o al massimo alla regione. Si ritiene pertanto inutile un orario ampliato su tutta la giornata. Si è previsto solo un prolungamento alle 19 per la giornata di venerdì così da agevolare chi lavora e che desidera fare una visita in museo dopo il termine della sua giornata. A seguito del monitoraggio dell’andamento degli ingressi delle prossime settimane si valuterà se ricorrere ad un ampliamento dell’orario di apertura. Casa Cavazzini – Museo di Arte Moderna e Contemporanea rimarrà temporaneamente chiusa al pubblico fino al termine dei lavori di adeguamento che riducono di oltre le metà lo spazio a disposizione per la visita del pubblico.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?