Seguici su

Cronaca

Emergenza neve, la Regione anticiperà le spese sostenute dai Comuni

Si tratta di oltre 710mila euro che copriranno le  risorse attinte direttamente dai bilanci comunali, in attesa del riconoscimento da parte del dipartimento nazionale della Protezione civile dello Stato di emergenza

Pubblicato

on

UDINE – “La Regione è pronta ad anticipare il 70% delle spese sostenute dai 50 Comuni dell’area montana che hanno dovuto affrontare la prima fase dell’emergenza legata alle eccezionali nevicate dei primi giorni di gennaio. Si tratta di oltre 710mila euro che copriranno le  risorse attinte direttamente dai bilanci comunali, in attesa del riconoscimento da parte del dipartimento nazionale della Protezione civile dello Stato di emergenza”. Lo hanno confermato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, e l’assessore regionale alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti rimarcando la volontà di  intervenire affinché gli oneri non restino a a carico del solo bilancio comunale.

“Nonostante gli interventi di somma urgenza attuati dalla Protezione civile regionale, per un valore di 800mila euro, – ha spiegato Riccardi – le Amministrazioni locali hanno sostenuto spese rilevanti che, soprattutto per i piccoli Comuni, incidono in maniera importante sui bilanci. Con quest’intervento solleviamo quindi gli Enti locali da quest’improvvisa esposizione, che complessivamente corrisponde a poco più di un milione di euro di spese documentate, erogando oltre 710mila in attesa che Roma decreti lo stato di calamità nazionale”. “In seguito alle forti nevicate avvenute dal 2 al 10 gennaio – ha aggiunto il vicegovernatore – i Comuni hanno garantito lo spargimento del sale e lo sgombero della neve, sostenendo costi elevati. In attesa dell’erogazione dei fondi statali a copertura di queste spese la Regione, attraverso la Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, supporta le amministrazioni locali erogando immediatamente il 70 per cento dell’importo concesso dal finanziamento, mentre il saldo verrà erogato a seguito di presentazione della rendicontazione”.

“Abbiamo mantenuto fede all’impegno preso per sostenere i Comuni alle prese con il maltempo e valutato tutte le opzioni per verificare quali strumenti e capitoli di bilancio potessero essere utilizzati” ha indicato Roberti, evidenziando gli importanti incontri effettuati sui territori e la vicinanza dell’Amministrazione regionale alle località colpite dall’eccezionalità atmosferica.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?