Seguici su

Basket

All’OWW non butta bene: arriva un’altra sconfitta a Piacenza

Pubblicato

on

Johnson impegnato contro Piacenza

UDINE – Nel turno infrasettimanale valevole per la seconda giornata del girone di ritorno, l’OWW Udine allunga la striscia di sconfitte perdendo a Piacenza per 91 a 80. Una sconfitta maturata alla fine dell’ultimo quarto di gioco, dopo che la partita si era svolta su un piano di sostanziale equilibrio, con Udine che per parte del match era stata in vantaggio. Un passo in avanti, rispetto alle deludenti ultime prestazioni, però non l’inversione di tendenza che la società friulana si poteva aspettare da questa trasferta.

La nuova sconfitta dell’APU, la quinta di fila, non è l’unica brutta notizia che arriva da Piacenza. Il play-guardia friulano Nobile, dopo poco più di 2′ di gioco, in un apparentemente banale ripiegamento difensivo, ha dovuto lasciare il campo per un infortunio nella zona dell’inguine vicino alla coscia destra.

Come detto, l’OWW ha giocato un buon match fino a quasi alla fine contro una squadra in salute come Piacenza, reduce da cinque vittorie consecutive. Le scorie e le lacune delle precedenti quattro sconfitte friulane si sono comunque viste, anche se in tono minore: difese non sempre ineccepibili sugli avversari (l’ala piacentina McDuffie ha fatto il brutto ed il cattivo tempo segnando 34 punti), abuso dell’”arma Johnson” nei minuti finali ed alcuni giocatori, di comprovata esperienza e caratura, ancora sotto tono come Giuri e Antonutti. C’è stata, però, la positiva conferma degli ormai “soliti” Mussini (15 punti e 4 assist) e Mobio (10 punti in 17′, dimenticato in panchina nei minuti finali) ed una ritrovata percentuale nel tiro da tre punti (43%), arma che era mancata in alcune delle precedenti sconfitte dei bianconeri.

Il finale, però, anche questa volta è stato amaro ed uno “zampino” ce l’hanno messo anche gli arbitri. Dopo 37′ di sostanziale equilibrio, Johnson, con due liberi aveva portato Udine a -3 (81-78). Nell’azione successiva alla stessa guardia dell’APU è stato fischiato un fallo difensivo cui è seguito, un instante dopo, un fallo antisportivo al giocatore per avere afferrato, con un gesto di stizza apparso non esagerato, la palla dalle mani dell’avversario. Risultato? 4 liberi assegnati e messi a segno da Carberry e partita in discesa per i padroni di casa che hanno aumentato il divario fino al +11 finale.

UCC ASSIGECO PIACENZA – APU OLD WILD WEST UDINE 91-80 (26-34, 48-50, 70-65)

UCC ASSIGECO PIACENZA: Mc Duffie 34, Voltolini ne, Perotti ne, Poggi, Molinaro 7, Formenti 8, Gajic 3, Guariglia 11, Massone 5, Carberry 20, Jelic ne, Cesana 3. All. Salieri.

APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 20, Mussini 15, Deangeli, Schina ne, Antonutti 8, Mobio 10, Agbara ne, Foulland 14, Giuri 6, Nobile, Pellegrino 7, Italiano. All. Boniciolli.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?