Seguici su

Cronaca

Migranti, Honsell (Open Fvg): “I respingimenti ai confini sono illegittimi”

Il consigliere regionale invoca umanità: “Non ci si può più voltare dall’altra parte”

Pubblicato

on

FVG – “I respingimenti voluti dal ministero dell’Interno italiano e praticati con sempre maggiore intensità al confine con la Slovenia sono ‘illegittimi’: violano obblighi costituzionali e del diritto internazionale. Inoltre, hanno esposto consapevolmente i migranti in transito lungo la rotta balcanica, inclusi i richiedenti asilo, a ‘trattamenti inumani e degradanti’ oltreché a ‘vere e proprie torture’ inflitte dalle polizie degli altri Paesi”. Lo rimarca in una nota il consigliere regionale Furio Honsell (Open Sinistra Fvg), aggiungendo che “questo è quanto si legge nell’ordinanza del Tribunale di Roma che ha condannato il ministero dell’Interno. Finalmente, la Giustizia inizia a fare il suo corso e queste grida d’aiuto non rimangono inascoltate!”.

“Non ci si può più voltare dall’altra parte: la situazione drammatica che vivono queste persone – sottolinea Honsell – è conosciuta da tempo e sono noti i dossier che testimoniano le spregevoli violenze che sono costretti a subire i richiedenti asilo nel momento in cui vengono respinti al confine italiano, pur avendolo varcato”.
“Io stesso – ricorda l’esponente di Open Fvg – ho depositato una mozione che chiede alla Giunta regionale Fvg un opportuno e celere intervento, attraverso un confronto con il Governo italiano e i competenti ministri, al fine di verificare la possibilità di procedere a una sospensione di queste pratiche”.

“La sentenza del Tribunale di Roma conferma che, al di là delle ipocrisie, il nostro Paese è complice di quelle violenze e tutto ciò non può essere accettato. Mi auguro – conclude Honsell – che la sentenza sia il punto di partenza per sospendere queste tipologie di respingimento dei richiedenti asilo”.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?