Seguici su

Cronaca

Novelli (FI): “Fiume di denaro pubblico per veri o presunti minori non accompagnati”

Il deputato: “Da governo disinteresse: dopo l’odg bocciato presenterò proposta di legge”

Pubblicato

on

UDINE – “Il Friuli Venezia Giulia è la seconda per presenza di minori stranieri non accompagnati, provenienti dalla rotta balcanica. Al 30 novembre erano 794 i minori presenti e censiti nelle strutture di accoglienza della nostra regione, seconda alla sola Sicilia e avanti a regioni ben più grandi. Un fenomeno di dimensioni talmente vaste da mettere in seria difficoltà i Comuni che, oltre alle difficoltà logistiche, devono stanziare milioni di euro di fondi per l’accoglienza, in attesa di un rimborso parziale da parte dello Stato e di uno, non obbligatorio ma finora garantito, dalla Regione. Minori veri o presunti, occorre ricordare, perché come segnalato da più fonti istituzionali sono molti i casi di autodichiarazioni dubbie.  Eppure, di fronte a queste cifre il governo continua a fare orecchie da mercante, ignorando gli appello che provengono dai territori maggiormente interessati”. Lo scrive in una nota il deputato di Forza Italia Roberto Novelli, commentando l’allarme lanciato ieri dall’amministrazione comunale di Udine.

“Un disinteresse che si è manifestato nel dicembre scorso quanto il viceministro dell’Interno Mauri espresse parere negativo a un mio ordine del giorno che sollecitava una revisione delle norme sulle procedure di accoglimento in direzione di una diminuzione degli oneri a carico dei Comuni e di un’inversione di tendenza nei criteri di identificazione dei minori stranieri non accompagnati. Una colpa grave – aggiunge il deputato azzurro – non sappiamo se per mancata consapevolezza della delicatezza del problema, o se per ipocrita buonismo. Ricordo infatti che istituzioni statali e organizzazioni internazionali non governative hanno evidenziato che l’alto numero di ingressi di minori sul nostro territorio regionale è conseguenza di una strategia suggerita dai trafficanti ancor prima di entrare in Slovenia. Il risultato è che i ‘veri’ minori rischiano di non poter trovare posti nelle strutture e i comuni costretti a sobbarcarsi le spese per l’accoglienza. Nei prossimi giorni – conclude Novelli – depositerò una proposta di legge che ricalca gli impegni del mio ordine del giorno. Confidando che il governo prenda atto che il problema esiste e merita di essere affrontato con realismo e concretezza”.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?