Seguici su

Basket

Buone notizie anche da Bergamo: la OWW non si ferma più!

Pubblicato

on

Pellegrino a canestro con Bergamo

BERGAMO – Continua la marcia trionfale dell’Old Wild West Udine che si impone in modo perentorio su Bergamo per 76 a 59. I due punti, colti anche questa volta in trasferta, mantengono i friulani saldamente in prima posizione in classifica appaiati dalla sola Tortona che ha sconfitto nell’ultimo turno, piuttosto inaspettatamente, la quotata Torino.

I padroni di casa, privi del lungo Masciadri, sono rimasti per i primi due quarti dentro il match, a breve distacco dall’OWW e con la guardia americana Purvis spesso abile a colpire la difesa udinese, non sempre impeccabile su di lui. Nella ripresa, però, non c’è stata storia: Udine si è dimostrata nettamente più forte dei bergamaschi, rimanendo sempre sulla doppia cifra di vantaggio. Più solida sotto canestro (molto bene, questa volta, Foulland, autore della doppia-doppia da 12 punti e 13 rimbalzi, condita da due belle stoppate), i friulani hanno trovato anche un ispirato Giuri (9 punti ed 8 assist per l’ex Caserta) e ritrovato, dopo una breve latitanza dovuta ad infortunio, un prolifico Amato che, in soli 15′ sul parquet, ha messo a segno 13 punti. Dimenticavamo Johnson. La guardia americana, che ci ha finora abituato a ultimi quarti da sogno, dopo i primi tre in tranquillità, stavolta ha distribuito la sua pericolosità su tutto l’arco del match: per lui 18 punti in 30′ sul parquet.

Ovviamente soddisfatto a fine partita l’allenatore dei friulani Boniciolli: “E’ stato molto importante che siamo riusciti a tenere il nostro avversario a 59 punti segnati in casa. Preferisco questo tipo di pallacanestro a quella dello showtime del 98 a 95 della scorsa partita. Sono anche contento che i due giocatori in difficoltà la scorsa volta – Amato per motivi fisici, Mobio perché deve ancora trovare il suo ruolo in squadra – ci hanno dato una grossa mano insieme a tutti gli altri. La partita di domenica prossima contro Casale sarà cruciale ed impegnativa dal punto di vista mentale: perché se riuscissimo arrivare alla successiva sfida con Verona da imbattuti, sarebbe una grande cosa per una squadra nuova come la nostra”

WITHU BERGAMO – APU OLD WILD WEST UDINE 59-76 (11-19, 32-36, 45-59)
WITHU BERGAMO: Da Campo 5, Bedini 3, Parravicini 6, Seck 4, Purvis 16, Vecerina 6, Easley 2, Siciliano ne, Pullazi 12, Zugno 5. All. Calvani.
APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 18, Deangeli 13, Amato 13, Antonutti 6, Mobio 1, Agbara, Foulland 12, Giuri 9, Nobile, Pellegrino 2, Italiano 2. All. Boniciolli.