Seguici su

Cronaca

Ordine dei Medici di Udine: Gian Luigi Tiberio è il nuovo presidente

Pubblicato

on

UDINE – Al timone dell’Ordine dei Medici di Udine da gennaio 2021 sarà il dottor Gian Luigi Tiberio, nominato Presidente in occasione della prima riunione convocata proprio per designare i nuovi vertici dopo le recenti elezioni, svoltesi sabato 14, domenica 15 e lunedì 16 novembre, che hanno proclamato vincitrice la lista “Etica Medica”. Alla tornata elettorale, che ha registrato una massiccia partecipazione che non si verificava da tempo, questa lista ha ottenuto un largo consenso rispetto alla concorrente lista ‘Cambiamento’. Punto di forza del programma elettorale di “Etica Medica”, come evocato dal nome stesso, è il comune sentire morale: “Nostro obiettivo è valorizzare l’aspetto più profondo della Vocazione Medica; indipendentemente dall’essere Ospedalieri, Medici del Territorio, Odontoiatri, Specialisti o Professori, tutti noi siamo accomunati da sentimenti di solidarietà, orgoglio, serietà, stima verso i Colleghi ed amore verso  la Professione per una sanità dal volto umano, per un sistema di assistenza universalistico e per il diritto alle migliori cure per tutti”, precisa Tiberio richiamandosi anche al faro rappresentato dal Codice deontologico.

Il neo Presidente Tiberio, che ha affiancato come vice nell’ultimo mandato triennale il Presidente Maurizio Rocco (il quale, dopo nove anni a capo dell’Ordine ha deciso di non ricandidarsi), resterà in carica per quattro anni, fino al 2024, alla luce dell’ultima riforma ordinistica che ha incrementato di un anno la durata del mandato. Vicepresidente è stata designata la dottoressa Anna Maria Bergamin Bracale, segretario il dottor Guido Cappelletto, tesoriere il dottor Andrea Fattori e Presidente CAO (Commissione Albo Odontoiatri) il dottor Giandomenico Barazzutti.

“Siamo molto onorati della fiducia accordataci da così tanti colleghi, ciò legittima la credibilità dell’istituzione ordinistica che si presenta priva di casacche sindacali, come unico interlocutore rappresentante tutta la classe medica”, dichiara il neo Presidente che sottolinea le priorità su cui l’Ordine intende far sentire la sua voce: innanzitutto l’Ente, quale organo sussidiario dello Stato, ritiene necessario, a tutela dei cittadini, il proprio coinvolgimento nelle future scelte in tema di sanità regionale, anche alla luce delle gravi carenze messe a nudo proprio dalla pandemia, riconosciute peraltro dalla Regione stessa. “Il virus – sostiene – ha messo in evidenza tutta la fragilità della medicina del territorio e di quella ospedaliera, troppo lontane e divise per poter collaborare e coordinare i medici ed i sanitari. Ne consegue che nei prossimi anni dovranno essere avviate grandi trasformazioni ed è fondamentale che l’Ordine venga coinvolto in questo processo, per evitare che subisca passivamente decisioni di terzi che nulla hanno a che vedere con il nostro mondo”.

Altre criticità da affrontare riguardano la lotta alle fake news in medicina, ai negazionismi imperanti che minano la coesione sociale e rischiano di creare nuove crepe nella battaglia contro il Covid-19, ma si devono mettere nell’elenco delle urgenze anche gli atti di violenza contro i medici, condizioni lavorative difficili, abusivismo, precarietà, sovraffollamento dei Pronto soccorso, tagli economici, ridotto numero degli accessi alle scuole di specializzazione e massivo ricorso alle condizioni di sottoccupazione, contenzioso medico, burocrazia dilagante, il sotto-finanziamento della spesa sanitaria in rapporto ai LEA (livelli essenziali d’assistenza), arruolamento di nuovi medici.  Dal canto suo il Presidente uscente Maurizio Rocco, dopo tre mandati di intenso lavoro, esprime il suo augurio al nuovo Presidente e a tutto il Consiglio direttivo  per anni di proficua attività, da portare avanti con fermezza per garantire ai cittadini un elevato standard di qualità delle cure, per salvaguardare il rapporto medico/paziente e per tenere alto e senza compromessi, il valore della buona pratica Medica.

Consiglio Direttivo: Gian Luigi Tiberio (Presidente), Anna Maria Bergamin Bracale (Vicepresidente),  Guido Cappelletto (Segretario), Andrea Fattori (Tesoriere), Giandomenico Barazzutti (Presidente Cao), Giovanni Benedetti, Stefano Celotto, Nicola Collini, Tiziana Del Bianco, Giuliana Gentile, Valeria Agata Leo, Monica Liberale, Paolo Nadbath, Luciano Prelli, Emanuele Rampino Cordaro, Massimo Robiony, Annalisa Someda.

CAO (Commissione Albo Odontoiatri): Giandomenico Barazzutti (Presidente), Ignazio Stella (Vicepresidente), Andrea Fattori, Beatrice Piccoli, Eric Zampieri.

Collegio dei revisori dei conti: Maria Balsamo, Giulio Romano.

Componente supplente: Dejan Lovato

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *