Seguici su

Cronaca

Fedriga ha deciso: in 6 comuni ci saranno tamponi di massa

A Sutrio, Paularo, Socchieve, Dolegna del Collio, Castelnuovo del Friuli e Claut si interverrà su tutta la popolazione

Pubblicato

on

FVG – La Regione Fvg ha deciso di introdurre screening di massa nei comuni di Sutrio, Paularo, Socchieve, Dolegna del Collio, Castelnuovo del Friuli e Claut. Territori nei quali saranno effettuati tamponi per individuare non solo i positivi, ma soprattutto gli asintomatici e poter così avviare il periodo di quarantena nei loro confronti. Lo screening è volontario, ma ci si augura che la partecipazione sia elevata. La nuova ordinanza sarà in vigore dalla prossima mezzanotte fino al 3 dicembre compreso.

L’annuncio è arrivato lunedì mattina nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato il presidente Massimiliano Fedriga e il suo vice con delega alla Sanità, Riccardo Riccardi. “Nel nostro territorio – ha illustrato Fedriga – il contagio sta colpendo soprattutto la parte friulana della regione ed è molto diffuso. La nuova ordinanza avrà due profili: uno più “chirurgica” rispetto a situazioni che risultano ancora a rischio aggregazione e quindi contagio. Per questo interverremo vietando il consumo di cibi e bevande in luoghi pubblici per evitare che l’asporto si trasformi in consumazione all’esterno di bar e ristoranti. Nell’ordinanza inoltre – aggiunge – sarà raccomandato di utilizzare il trasporto pubblico locale di recarsi in abitazioni diverse dalla propria solo per estrema necessità. Sospenderemo tutte le attività dei centri sportivi all’aperto e chiederemo di spingere ancora di più sullo smart working”.

Il vicepresidente Riccardi ha reso noto che la campagna di screening (che sarà avviata a partire da mercoledì) non si limiterà solo si comuni indicati, ma anche alle vallate limitrofe. Alla Protezione civile della Regione è affidata l’organizzazione logistica della campagna di screening, mentre sarà il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria competente per territorio a effettuare i test antigenici e il monitoraggio connesso.
“È un’operazione certo molto faticosa e più facile sarebbe stato imporre nuove restrizioni”, ha osservato il governatore.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *