Seguici su

Cronaca

Cura del Covid con il plasma: Liguori chiede chiarezza

La consigliera dei Cittadini chiede un aggiornamento sul numero di sacche disponibili in Fvg

Pubblicato

on

ansa

UDINE – L’utilizzo del plasma dei guariti da Covid-19, trattamento sperimentale che potrebbe risultare utile alla cura degli infetti, è il tema centrale dell’interrogazione presentata dalla consigliera Simona Liguori (Cittadini) che chiede alla giunta Fedriga di fare il punto sulla situazione attuale, chiarendo se tale terapia potrebbe effettivamente essere sperimentata in Friuli Venezia Giulia. “Chiediamo alla giunta regionale – interviene Liguori in una nota – di aggiornare la cittadinanza su quante sono le sacche di plasma donate da pazienti Covid-19 dopo la guarigione e conservate presso il Centro unico regionale per la produzione degli emocomponenti (Curpe). Inoltre, la partecipazione della nostra Regione allo studio nazionale Tsunami è stata utile a fornire informazioni sulla sicurezza di questa cura?”.

“Da marzo scorso – evidenzia la consigliera – si discute della sua efficacia, tanto che a metà maggio è stato autorizzato dal Comitato etico dell’Inmi Spallanzani uno studio, che attualmente coinvolge decine di centri clinici e trasfusionali in Italia, per valutare l’efficacia e il ruolo del plasma ottenuto da pazienti convalescenti dal Covid”.
“La questione del trattamento al plasma iperimmune – prosegue Liguori – era già stata oggetto di un intervento in Aula dell’assessore Riccardi, il quale aveva fatto sapere che i dipartimenti immunotrasfusionali della Regione inviano il plasma dei donatori alla Banca unica regionale dedicata alla lavorazione e alla conservazione dei prodotti del sangue. Secondo quanto illustrato da Riccardi – conclude la civica – le strutture trasfusionali regionali avevano già assunto idonee iniziative per garantire che il plasma presuntivamente contenente anticorpi neutralizzati anti Sars Cov2 venga lavorato e conservato presso il Curpe”.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *