Seguici su

Cronaca

“I Centri di assistenza primaria (Cap) diventino punti per fare i tamponi”

Lo afferma in una nota Mariagrazia Santoro, consigliera regionale del Pd

Pubblicato

on

UDINE – “Combattere il Coronavirus a partire dal territorio è un obiettivo che bisogna perseguire con la massima determinazione. Il supporto dei medici di base è fondamentale, ma va dato loro un sostegno che, in termini di strutture, può arrivare dalla riapertura dei Centri di assistenza primaria (Cap) per poter effettuare i tamponi il più possibile vicino alla gente”. Lo afferma in una nota Mariagrazia Santoro, consigliera regionale del Pd.

“Uno dei problemi è la mobilità delle persone che devono sottoporsi ai test, e proprio in questo senso è necessario rendere capillare l’esecuzione dei tamponi. Recentemente abbiamo effettuato diversi sopralluoghi per prendere visione dello stato dei Cap, tra cui quelli di Cividale, Manzano, Feletto Umberto (Tavagnacco) e Zugliano di Pozzuolo del Friuli. Sono Centri attrezzati, con tutto il necessario per accogliere medici e pazienti. Si compia un gesto di buon senso e si riaprano, dunque, per dare una risposta a un’esigenza reale dei nostri cittadini e utile per contrastare la pandemia”.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *