Seguici su

Cronaca

Hacker etici: l’Università di Udine nel programma nazionale

L’ateneo chiama a raccolta i migliori giovani talenti informatici, di età compresa fra i 16 e i 23 anni, con l’obiettivo di selezionare i cyberdefender del futuro

Pubblicato

on

UDINE – L’Università di Udine chiama a raccolta i migliori giovani talenti informatici, di età compresa fra i 16 e i 23 anni, con l’obiettivo di selezionare i cyberdefender del futuro. Anche per il 2021, infatti, l’Ateneo friulano partecipa alla CyberChallenge.IT, il primo programma nazionale di addestramento di “hacker etici”, futuri esperti di sicurezza informatica. L’iniziativa è organizzata dal Laboratorio nazionale di cybersecurity del Cini (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica) e dà l’opportunità a centinaia di giovani brillanti e motivati di essere selezionati per partecipare, nella primavera del 2021, a un programma di formazione gratuito presso le sedi aderenti: il primo passo per una futura carriera nell’ambito della sicurezza informatica.

La registrazione per partecipare ai test di ammissione è aperta fino a domenica 17 gennaio, accedendo al sito www.cyberchallenge.it. I giovani ammessi saranno seguiti da esperti universitari e aziende leader del settore, che li introdurranno ai principi scientifici, tecnici ed etici della cybersecurity, con attività pratiche di difesa dagli attacchi cyber. Il programma culminerà in una gara finale nazionale che eleggerà la migliore tra le squadre italiane. Non solo: successivamente, tra tutti i partecipanti al programma di addestramento e alle gare, i migliori saranno invitati a formare la Squadra nazionale italiana dei Cyberdefender, la TeamItaly, che avrà l’opportunità di confrontarsi con le altre nazionali in eventi e competizioni in tutto il mondo. Nell’edizione 2020, fra i 560 che complessivamente hanno partecipato alla CyberChallenge.IT, nel TeamItaly sono stati convocati in 12, fra cui un giovane che aveva seguito il percorso di formazione all’Università di Udine.

La quinta edizione della CyberChallenge.it coinvolge 30 Università, il Centro di Competenza Cybersecurity Toscano e il Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito di Torino.
Il Laboratorio Nazionale di Cybersecurity del Cini coordina attività di ricerca e formazione sui temi della sicurezza informatica a livello nazionale e internazionale per aiutare il “sistema Paese” a essere più resiliente alla minaccia cibernetica. Il Laboratorio si impegna quindi a migliorare le misure di protezione della pubblica amministrazione e delle imprese da attacchi informatici supportando anche i processi di definizione degli standard e dei framework metodologici a livello nazionale.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *