Seguici su

Cronaca

Università, Fontanini chiede meno rigidità per accedere a Medicina

Per il primo cittadino “a farne le spese non sono solo i nostri talenti ma tutti i cittadini friulani”

Pubblicato

on

UDINE – Il sindaco di Udine Pietro Fontanini, a margine dell’inaugurazione dell’anno accademico che si è svolta a palazzo Antonini Maseri, è tornato “sull’annosa questione della carenza di personale medico e infermieristico che colpisce la nostra sanità; una situazione della quale si era già a conoscenza prima dell’emergenza del Coronavirus e che è oggi si sta presentando in tutta la sua drammaticità”.

“Per questo – ha precisato il primo cittadino – da anni, prima come Presidente della Provincia e adesso come sindaco, sto denunciando i problemi legati al numero chiuso per l’accesso alla Facoltà di Medicina e ai posti limitatissimi per le specializzazioni, che negli ultimi anni hanno penalizzato molto l’Università di Udine”.

“Il fatto è che non si è stati in grado di programmare in modo lungimirante e intelligente, e adesso saremo costretti ad assumere personale proveniente dall’estero, senza magari avere le necessarie garanzie sulla sua professionalità. Mi auguro quindi che si abbia finalmente il coraggio per intervenire su questo meccanismo della cui miopia e rigidità stanno facendo le spese non solo i nostri talenti ma tutti i cittadini friulani”, ha concluso Fontanini.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *