Seguici su

Cultura

L’Unesco ha scelto Remo Anzovino per #NoiSiamoOceano

Pubblicato

on

Simone Di Luca

FVG – “Sono davvero onorato che l’Unesco abbia scelto le mie musiche e felice di dare il mio supporto alla sensibilizzazione di una tematica così importante per noi e soprattutto per le future generazioni: l’Oceano per me è un luogo speciale di fronte al quale ci sentiamo piccoli e che per questo dovrebbe rendere i nostri comportamenti migliori” così il compositore e pianista italiano Remo Anzovino commenta la scelta dell’Unesco di utilizzare due sue musiche (Igloo e Tempo Tempesta) per #NoiSiamoOceano, la campagna volta alla tutela e alla valorizzazione del mare e degli oceani, una delle priorità dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile, che proprio oggi ha dato il via al Decennio del Mare, il grande movimento #versolagenerazioneoceano che prevede 10 anni di attività, progetti e iniziative volti all’educazione alla salvaguardia degli Oceani.

Considerato dalla critica e dal pubblico uno dei più originali compositori e pianisti in circolazione, nonché il nuovo vero erede della grande tradizione italiana nella musica da film, celebrato con il “Nastro D’Argento 2019 – Menzione Speciale Musica dell’Arte”, Remo Anzovino è uno dei massimi esponenti della musica strumentale (oltre 8 milioni di streams su Spotify). Dopo l’esperienza del “Diario Sonoro” – il format online ideato durante il lockdown che attraverso la fantasia, la musica e i suoi racconti, ha guidato il pubblico in viaggi immaginifici nei luoghi che non abbiamo potuto vivere in quelle settimane e che, pagina dopo pagina, è diventato un appuntamento fisso per migliaia di persone con oltre 500.000 visualizzazioni e più di 12.000 commenti, emozionati ed emozionanti – Anzovino dal mese di luglio sta continuando il viaggio dell’immaginazione dal vivo, a bordo del suo pianoforte, permettendo al pubblico di vivere finalmente il suo concerto, un’esperienza emozionale irripetibile e mai come ora capace di rendersi collettiva.

Nel weekend sarà protagonista di 3 appuntamenti in Friuli Venezia Giulia: il primo in programma alle 21 di sabato 24 ottobre lo vedrà dialogare con il musicologo Alessio Screm per “La Notte dei Lettori”, online sulla pagina facebook e sul canale youtube del festival.

Domenica 25 ottobre si riunirà dal vivo con il fisarmonicista Gianni Fassetta, uno dei più grandi virtuosi al mondo dello strumento, per un doppio concerto speciale per pianoforte e fisarmonica al Centro Culturale Aldo Moro di Cordenons, suonando i pezzi storici del suo repertorio, alcuni inediti straordinarie e delle versioni per il duo delle sue musiche più recenti: i biglietti per il primo concerto in programma alle ore 18:00 sono andati esauriti già nei giorni scorsi e per permettere alle persone che non sono riuscite ad acquistarli, di partecipare nella totale sicurezza e rispettando tutte le norme vigenti, il Festival Internazionale della Fisarmonica ha aggiunto una seconda replica alle ore 21:00 di domenica 25 ottobre (biglietti in vendita online su www.vivaticket.it e nei punti vendita autorizzati).

Lunedì 26 ottobre alle 21 proporrà invece il concerto in piano solo a Trieste sul palco del Politeama Rossetti, che lo ha scelto per inaugurare la nuova stagione dei concerti dello Stabile del Friuli Venezia Giulia con un viaggio emozionale tra le musiche degli album in studio e le colonne sonore composte per i film de “La Grande Arte al Cinema” (da Van Gogh a Frida Kahlo, passando per Picasso, Gauguin e Monet), che lo hanno portato lo scorso anno alla conquista del Nastro D’Argento – Menzione Speciale Musica dell’Arte. I biglietti per il concerto sono in vendita online su www.vivaticket.it, alle biglietterie del teatro e nei punti vendita autorizzati).

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *