Seguici su

Cronaca

La polizia arresta un passeur e ferma 13 clandestini, quattro sono minori

Pubblicato

on

CERVIGNANO – Nella mattinata del 21 ottobre, gli agenti della polizia di Stato hanno arrestato un cittadino pakistano per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, 34 anni è irregolare e senza fissa dimora in Italia.

Durante uno dei servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal Questore di Udine e finalizzati al contrasto dell’immigrazione clandestina, gli agenti hanno notato, all’uscita del casello autostradale di Palmanova, un minivan blu, con i vetri posteriori oscurati e targa slovacca. Nonostante le intimazioni ad accostare e fermarsi, il veicolo ha imboccato la strada regionale 352 e ha cominciato la sua fuga, a forte velocità, zigzagando e procedendo per alcuni tratti in contromano.

Il mezzo d’improvviso è entrato in un vigneto, percorrendo per un tratto una strada sterrata per poi fermarsi sotto il cavalcavia autostradale: entrambi gli uomini seduti nella parte anteriore dell’abitacolo hanno abbandonato il mezzo e si sono dati alla fuga, a piedi, in direzioni opposte. I poliziotti fermato uno dei due hanno poco dopo appurato che all’interno del minivan c’erano 13 uomini, otto seduti sui sedili posteriori e i rimanenti stipati in modo disumano nel vano adibito a portabagagli, tutti di nazionalità pakistana e clandestini, 9 maggiorenni e 4 minorenni.

Sia il passeur, in stato di arresto, che i clandestini, sono stati poi condotti dagli agenti in Questura per espletare il controllo sanitario previsto dalle procedure anti Covid-19 e il loro foto segnalamento. L’arrestato al termine dell’attività è stato portato alla locale casa circondariale, a disposizione dell’autorità giudiziaria. I 13 clandestini sono invece stati collocati in idonee strutture dove trascorreranno il prescritto periodo di isolamento.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?