Seguici su

Basket

L’OWW torna da Mantova con due punti di Supercoppa

Pubblicato

on

Oww vittoriosa a Mantova (foto Stings Mantova)

MANTOVA – Primi due punti in una partita ufficiale per l’OWW Udine che a Mantova, contro i padroni di casa, fa suo il match di Supercoppa per 67 a 58.
Come ben evidenzia il basso punteggio, la partita è stata dominata dalle difese e dalle percentuali non proprio micidiali al tiro da parte delle due formazioni, anche se Udine, a differenza dell’amichevole con Lugano, è riuscita a trovare punti importanti con il tiro tre punti (35% la dignitosa media finale).
L’OWW, cui mancava, come da previsioni, capitan Antonutti, recuperava il centro Pellegrino, apparso, tuttavia, ancora indietro di condizione. Udine ha condotto per quasi tutta la partita con divari, però, minimi di 5-7 punti. In attacco, i punti di riferimento per tutti e 40′ sono stati Johnson, anche questa volta decisivo nei minuti finali, Amato tornato in versione “bombarolo” ed assist-man e, soprattutto, il centro Foulland apparso già in forma-campionato. Per l’americano è arrivata un’altra “doppia-doppia” con 17 punti e 14 rimbalzi in 28′ sul parquet (peccato solo per il 5/11 ai liberi).
Il solco finale, che ha deciso il match, è arrivato a metà dell’ultima frazione di gioco quando una tripla di Johnson ed il successivo gioco da tre punti di Foulland hanno portato Udine sul +9 (49-58), anche se poi, come ricordato a fine incontro da coach Boniciolli, il canestro che ha definitivamente chiuso la contesa è stata una tripla di Nobile (53-61) a poco più di 3′ dalla fine.
L’allenatore dei friulani così ha commentato l’incontro con Mantova: “Con le statistiche che abbiamo avuto, un “marziano” che non ha visto la partita avrebbe pensato che la nostra squadra ha perso di 15 punti, invece abbiamo tenuto una formazione eccellente, allenata dal mio ex viceallenatore Dipaoloantonio, a soli 58 punti in casa loro. E tutto questo nonostante fossimo senza Michele Antonutti e che Giuri avesse sentito un piccolo dolore che ci ha suggerito di non impiegarlo nel secondo tempo. Sono contento, la prossima partita con Verona sarà molto interessante, speriamo di migliorare progressivamente sempre più il nostro gioco”.

STINGS MANTOVA – OLD WILD WEST UDINE 58-67 (17-19, 30-35, 45-47)

STINGS MANTOVA: Infante 2 punti, Mirkovski ne, James 14, Ferrara, Albertini, Ghersetti 10, Maspero 6, Cortese 10, Bonacini 10, Lo ne, Weaver 6, Ziviani. All. Di Paolantonio.

APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 18 punti, Deangeli 1, Amato 16, Maganza, Mobio, Agbara ne, Foulland 17, Giuri, Nobile 3, Pellegrino 3, Italiano 9, Spangaro ne. All. Boniciolli.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie