Seguici su

Basket

Lugano ha la meglio su Udine nel Memorial Pajetta

Pubblicato

on

Palla a due tra OWW Udine e Lugano (foto Pegoraro)

UDINE – Come si suol dire in questi casi, è stata “partita vera” quella tra l’OWW Udine ed i Tigers Lugano nel Memorial Pajetta. In una sfida combattuta fino all’ultimo secondo, gli svizzeri hanno prevalso per 76 a 71, dopo avere scavato un solco importante nella terza frazione del match, vinta con un parziale di 23 a 10, dal quale gli udinesi non sono mai riusciti definitivamente a risalire, nonostante l’arrembaggio finale.
Indicazioni comunque utili per coach Boniciolli, che ha visto una Udine buona a tratti e poco precisa al tiro (i bianconeri han concluso con il 20,7% al tiro da tre ed il 52,4% ai liberi) e  una partita, finalmente!, vista dal vivo per il pubblico “mascherato” che è tornato ad occupare i seggiolini del Carnera.

I bianconeri, privi ancora del lungo Pellegrino, hanno fatto match pari nei primi 20′, in cui Lugano è partita meglio, ma Udine si è ritrovata bene nei secondi dieci minuti, utilizzando anche un quintetto tutto italiano. Due sono i flash di questa prima parte di incontro: il passaggio dietro alla schiena di Amato per la schiacciata di Foulland nel primo quarto ed i 4 punti ed un assist di un Deangeli concentrato e dinamico che dà il primo vantaggio a Udine nel secondo quarto (29-28).
Andati sul riposo sul 36 pari, nel terzo quarto l’equilibrio si rompe per merito di una Lugano precisa e solida, condotti dall’ottima guardia Steinmann e dal centro Nikolic, a cui fa da contraltare una APU che ha un passaggio a vuoto piuttosto lungo ed una mira tutt’altro che infallibile dalla distanza e dalla linea del tiro libero .
Udine inizia l’ultimo quarto sul -13, ma negli ultimi 10′ ritrova Johnson, quasi nascosto nelle prime tre frazioni, che, con il centro Foulland (che termina la partita con ben 20 rimbalzi arpionati) piazza in avvio un break di 9 a 0 che riapre la contesa. Proprio Johnson, che segna 11 punti nell’ultimo quarto, ha tra le mani due volte la tripla del sorpasso, ma prima una stoppata subita (un po’ dubbia) e poi un errore nell’azione successiva impediscono ad Udine di superare Lugano che va a vincere il match.

APU OLD WILD WEST UDINE – LUGANO BASKET TIGERS 71-76 (15-19, 36-36, 46-59)
APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 17 punti, Deangeli 8, Amato 9, Antonutti 4, Mobio, Agbara, Foulland 17, Giuri 6, Nobile 6, Maganza, Italiano 4, Spangaro ne. All. Boniciolli.
LUGANO BASKET TIGERS: Steinmann 21 punti, Kovac, Bracelli 2, Jackson Jr. 9, Minnie 7, Stevanovic 6, Mina ne, Louissant 12, Togninalli, Nikolic 19. All.  Cabibbo.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie