Seguici su

Cronaca

Notte all’addiaccio per un alpinista: Cnsas in azione

I soccorritori presenti in quota sono rimasti tutta la notte sul posto per tenere un contatto vocale con l’alpinista bloccato

Pubblicato

on

FORNI AVOLTRI – Sono ripresa questa mattina all’alba le operazioni di recupero del secondo alpinista bloccato sul Campanile delle Genziane, nel gruppo del Peralba Avanza (laltro è stato tratto in salvo domenica sera).
Dopo aver tentato di calarsi dalla cima e raggiungerlo dall’alto, i soccorritori hanno deciso di sospendere le calate per poter operare in condizioni di maggiore sicurezza.

I cinque soccorritori della stazione di Sappada del Soccorso Alpino erano stati nel frattempo raggiunti da una seconda squadra di tecnici della stazione di Forni Avoltri. Una terza squadra e un altro soccorritore con un medico si erano recati rispettivamente alla base della parete e al rifugio Calvi.
I soccorritori presenti in quota sono rimasti tutta la notte sul posto per tenere un contatto vocale con l’alpinista bloccato.
Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?