Seguici su

Cronaca

Si rompe l’appiglio e precipita sotto gli occhi di un amico

Tiziano Scarsini ha perso la vita sulla via che percorre lo spigolo nord ovest del monte Sernio

Pubblicato

on

TOLMEZZO – Non c’è stato nulla da fare per l’escursionista precipitato intorno alle 15.40 sulla via che percorre lo spigolo nord ovest del monte Sernio. Tiziano Scarsini, originario di Illegio, è precipitato davanti agli occhi del compagno per la rottura di un appiglio mentre si trovava su un traverso di roccia a quota 1.900 metri.

I due escursionisti volevano raggiungere la cima del Sernio per andare a brindare alla lunga amicizia e stavano scattando delle foto: Tiziano aveva appena restituito il cellulare all’amico quando è caduto. Se così non fosse stato, il compagno non sarebbe riuscito neppure ad avvisare i soccorsi. Non c’è stato comunque nulla da fare dato che l’uomo è caduto su un primo pulpito dal quale lo zaino lo ha sbalzato oltre, verso un salto di un centinaio di metri.
Sul posto è arrivato l’elisoccorso regionale che ha sbarcato l’equipe medica con il Tecnico di Elisoccorso e un soccorritore della Guardia di Finanza che non han potuto far altro che constatare il decesso. Successivamente, con altre rotazioni, è stato imbarcato altro personale del Soccorso Alpino e condotto sul posto in attesa dell’elicottero della Protezione Civile per il recupero della salma. Il compagno di escursione è stato imbragato e portato a valle dall’elisoccorso.

La via che stavano percorrendo, molto nota nell’ambiente alpinistico, è una salita con passaggi di primo e secondo grado: il traverso, a circa metà via, è  considerato di secondo grado. I due non procedevano legati in cordata. Quattro soccorritori del Soccorso Alpino e due soccorritori della Guardia di Finanza hanno preso parte alle operazioni. L’intervento si è concluso poco prima delle 20.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *