Seguici su

Cronaca

Rivolta all’interno della Cavarzerani: i migranti non vogliono la quarantena

Pubblicato

on

UDINE – Quando si è sparsa la notizia che la quarantena sarà prolungata per altri 15 giorni è scoppiata la protesta dei migranti accolti nell’ex caserma Cavarzerani, a Udine. Lunedì mattina si è verificata una rivolta, con centinaia di richiedenti asilo ammassati davanti alla porta d’ingresso. Qualche migrante sarebbe anche riuscito a lasciare la struttura.

Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine e la Polizia locale. Qualcosa è anche stato dato alle fiamme all’interno della caserma, come dimostra la colonna di fumo nero che si è alzata lunedì mattina.

Il prolungamento della quarantena è stato deciso dopo che un ospite della struttura è stato trovato positivo al coronavirus (che va ad aggiungersi ai tre contagiati scoperti una decina di giorni fa).

+++ SEGUONO AGGIORNAMENTI +++

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie