Seguici su

Cronaca

I suoni della terra con Martin e Ruggeri

Pubblicato

on

UDINE – Voce e tamburi sono gli strumenti musicali più arcaici e connessi con la terra. E così il duo Elsa Martin (voce, oggetti sonori, live eletcronics) e Andrea Ruggeri (batteria e percussioni, oggetti sonori, live electronics), proporrà al Parco Rizzani di Pagnacco, venerdì 31 luglio alle ore 18, o il 1° agosto alla stessa ora in caso di maltempo, un originale percorso teso a indagare le possibilità timbrico/evocative di questi due strumenti, avventurandosi in un territorio di ricerca che possa rinvenire i “primordi”, le cellule germinative che danno origine al suono e, dunque, alla parola.

E’ questa l’affascinante proposta del concerto intitolato “A Lèn Un. Di Legno, Di Fato”,  in programma per la rassegna “Palchi nei Parchi”, progetto realizzato dalla Regione d’intesa con PromoturismoFVG e sotto l’egida organizzativa dell’Orchestra del Friuli Venezia Giulia. Un nuovo capitolo culturale, hanno spiegato intervenendo alla presentazione  dell’iniziativa gli assessori regionali alla Cultura Tiziana Gibelli e alle Risorse forestali Stefano Zannier, “che compone due esigenze differenti, ma molto avvertite nel nostro territorio: la promozione degli spettacoli dal vivo in chiave ecocompatibile e la conoscenza dell’ambito e della filiera forestale”. In programma otto eventi, quattro di musica e quattro di teatro, che si svolgeranno con cadenza regolare fino a settembre al Bosco Romagno a Cividale del Friuli e/o nel Parco Rizzani a Pagnacco. Ingresso gratuito, ma il pubblico dovrà prenotare la partecipazione compilando il form sul sito www.fvgorchestra.it con nominativi che verranno conservati ai fini della tracciabilità. Il progetto ha incluso la realizzazione di due palchi (di dimensioni 7,5 metri per 5,5 metri) a cura dei professionisti della Falegnameria regionale di Fusine, con legno di abete rosso proveniente dalle foreste di proprietà regionale e certificate Pefc. Il pubblico, non più di 100 persone per evento, entrerà da un unico ingresso presidiato e si accomoderà per terra avanti ai palchi, all’interno di cerchi appositamente disegnati sull’erba con colori ecologici. A introdurre lo spettacolo di venerdì 31 luglio sarà, come a ciascun appuntamento, un rappresentante del Corpo Forestale Regionale che, nell’illustrare al pubblico il luogo che ospita l’evento, parlerà anche della gestione forestale sostenibile, della multifunzionalità delle foreste, del legno e della sua filiera.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *