Seguici su

Cronaca

Si frattura una caviglia scendendo dalla ferrata Senza Confini: Cnsas in azione

L’intervento si è concluso intorno alle 19.30. Sul posto anche l’elicottero del 118

Pubblicato

on

TOLMEZZO – Una cinquantaduenne di Udine, S. C., è stata soccorsa lunedì pomeriggio a passo Monte Croce Carnico dai soccorritori della stazione di Forni Avoltri del Soccorso Alpino e Speleologico, quattro tecnici sul posto, e dalla Guardia di Finanza di Tolmezzo dopo essersi procurata una frattura alla caviglia.

La donna stava scendendo dalla ferrata Senza Confini assieme ad un compagno di escursione e si stavano dirigendo sui ghiaioni verso il sentiero che sbuca nei pressi della galleria quando si è infortunata: erano circa le 16 quando è arrivato l’allerta della Sores attraverso il Nue 112. L’intervento si è concluso intorno alle 19.30 perché dal momento che la signora si trovava al di là del confine, in territorio austriaco, si è dovuto attendere le autorizzazioni al volo oltreconfine dal centro di polizia di Thörl Maglern per l’elisoccorso regionale.

Questo ha potuto poi calare sul posto, a circa 1.500-1.600 metri di altitudine, l’equipe medica con il tecnico di elisoccorso avviando le operazioni di stabilizzazione e immobilizzazione dell’arto dell’infortunata per imbarcarla a bordo tramite verricello e rilasciarla al passo dove c’era ad attenderla l’ambulanza. L’intervento si è chiuso all’arrivo al passo del compagno di escursione della donna.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *