Seguici su

Economia

Udine e Gorizia Fiere, la Regione spinge verso un ente unico in Fvg

L’assessore Bini: “Occorre un’aggregazione delle diverse società fieristiche in un unico soggetto”

Pubblicato

on

UDINE – “L’amministrazione regionale segue da sempre con attenzione l’evolversi della situazione della Fiera di Pordenone, di Udine e Gorizia Fiere Spa e di Aries Trieste, e pur se la stessa Regione non è azionista, ha idee molto chiare sul piano del loro rilancio: occorre un’aggregazione delle diverse società fieristiche in un unico soggetto”. Lo ha ribadito l’assessore regionale alle Attività produttive del Friuli Venezia Giulia, Sergio Emidio Bini, rispondendo in Aula a una interrogazione di una consigliera di opposizione.

“Permane la mia disponibilità – ha garantito Bini – a farmi ‘soggetto facilitatore’ delle intese che si dovrebbero intraprendere da parte dei soci di tali enti e invito il presidente della Commissione a convocare un’audizione con i vertici per cercare immediatamente una interlocuzione; la situazione che si è creata dopo la pandemia dovrebbe infatti veder accelerare il processo di aggregazione, così come sta avvenendo tra i principali enti fieristici italiani, ad esempio la nuova fusione in vista tra Ieg spa, cioè Rimini-Vicenza, e Bologna Fiere, che creerebbe un colosso di dimensioni maggiori della stessa Fiera di Milano”.

“I bilanci 2019 di Fiera Pordenone ed Udine Gorizia Fiere chiudono entrambi in modo negativo e l’anno 2020, come è possibile immaginare, risulta un anno particolarmente difficile: da ciò – ha concluso l’assessore – dovrebbe derivare un’ulteriore presa di coscienza dei soci di queste strutture che quanto auspicato dalla Regione è ormai ineludibile”.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie