Seguici su

Cronaca

Oro Caffè si schiera con i baristi che hanno ritoccato il costo della tazzina

Pubblicato

on

UDINE – “Vogliamo manifestare la piena vicinanza ai nostri clienti baristi che stanno affrontando questo duro passaggio con positività e buona volontà. Il caffè espresso rappresenta un’eccellenza italiana e come tale è riconosciuta e stimata in tutto il mondo”. Comincia così l’intervento di Chiara e Stefano Toppano della Oro Caffè srl, che si schierano dalla parte dei bar che hanno ritoccato all’insù il prezzo del caffè.

“All’estero, normalmente il pubblico è abituato a pagare di più il caffè in tazza – aggiungono – per esempio tra 1,75 euro e 1,90 euro in Austria e in Germania, 1,60 euro in Francia, 1,39 euro in Spagna, 1,50 euro in Russia e in Polonia e 1,30 euro in Grecia e in Romania. Per cui troviamo sia ragionevole in questo momento in Italia l’innalzamento esiguo di 0,10 e 0,20  euro a tazzina”.

“Questo potrà garantire al mantenimento di un ottimo livello qualitativo ed essere utile non solo per andare in contro alle spese fisse sostenute dai gestori in questi mesi di chiusura senza incassi, ma anche per cercare di trovare un equilibrio con la minor affluenza nei locali dovuta ai nuovi regolamenti per l’emergenza Covid-19. Uno sforzo, peraltro simbolico, da parte di tutti – concludono Chiara e Stefano – non potrà che rappresentare la vicinanza e il senso di appartenenza a una comunità che ha voglia di ripartire in sicurezza, per il bene di tutti.”

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?