Seguici su

Cronaca

Baristi e ristoratori di nuovo in piazza: “Così è dura riaprire”

Pubblicato

on

UDINE – Sono rimasti in silenzio, con la mascherina sulla bocca, tenendo tra le mani cartelli con le loro richieste. Baristi e ristoratori di Udine (una quindicina in tutto) sabato sera ha dato vita a un flash mob in piazza San Giacomo, mettendo in evidenza come riaprire l’attività lunedì 18 maggio non sia poi così semplice.

Linee guida arrivate in ritardo, accumulo di debiti nei mesi del lockdown, niente cassa integrazione per i dipendenti rimasti a casa, niente contributi a fondo perduto per ripartire. E così molte attività di Udine non riaprirà i battenti lunedì, ma aspettare qualche settimana. Qualcuno, purtroppo, non ricomincerà più.

 

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie