Seguici su

Cronaca

Calo delle temperature: sono arrivati gli ‘Uomini di ghiaccio’

La buona notizia è che, passati gli ‘Uomini di ghiaccio’, non ci saranno più ostacoli all’arrivo della bella stagione

Pubblicato

on

FVG – Puntuali come un orologio, anche in questa Primavera 2020 sono arrivati gli ‘Uomini di ghiaccio’ o ‘Santi di ghiaccio’, che da secoli, scandiscono i ritmi climatici nelle regioni alpine. La tradizione vuole che cadano tra l’12 e il 14 maggio, nelle giornate dedicate a San Pancrazio, San Servazio e San Bonifacio di Tarso. C’è anche chi li estende al 15 maggio, Santa Sofia di Roma, chiamata in tedesco ‘die kalte Sophie’, ovvero ‘la fredda Sofia’.

TEMPERATURE IN CALO – La prima conseguenza degli ‘Uomini di ghiaccio’ (‘Eismänner’ nella cultura germanica) è un brusco abbassamento delle temperature. Proprio ciò che è accaduto negli ultimi due giorni, con una perturbazione che sta facendo sentire i propri effetti su tutta la regione, dalla pianura ai monti. Una situazione meteorologica caratterizzata da temperature e pioggia che proseguirà anche nei prossimi giorni.

PASSATI GLI ‘UOMINI’ ECCO LA BELLA STAGIONE – La buona notizia è che, passati gli ‘Uomini di ghiaccio’, non ci saranno più ostacoli all’arrivo della bella stagione.

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?