Seguici su

Politica

Meloni (Pd): “Finalmente la maggioranza attua le proposte dell’opposizione”

“Hanno compreso che troppi cittadini e famiglie erano rimasti ingiustamente esclusi”

Pubblicato

on

UDINE – “Come opposizione abbiamo proposto diverse azioni da mettere in campo per l’economia e le famiglie di Udine. Siamo dovuti arrivare alle convocazioni straordinarie per essere finalmente ascoltati”. Lo afferma Eleonora Meloni, consigliera comunale Pd e prima firmataria della richiesta di convocazione della commissione Politiche sociali e del Consiglio comunale straordinario.

“Apprendo con piacere che la giunta ha deciso di ascoltare le proposte che abbiamo depositato agli atti e diffuso a mezzo stampa, come l’ampliamento della platea dei beneficiari dei buoni spesa”, prosegue Meloni. “Si trattava di un iniquo regolamento che avevo già portato all’attenzione dell’amministrazione e a mezzo stampa e finalmente hanno compreso che troppi cittadini e famiglie erano rimasti ingiustamente esclusi. Spero che venga confermato il raddoppio dei fondi nazionali (526.000 euro) tramite l’utilizzo di fondi comunali. Questa crisi da Covid-19 avrà pesanti ripercussioni anche sul versante sociale e sulla nostra economia. È fondamentale essere pronti e anticipare, per quanto possibile, l’emergenza dando immediato respiro alle famiglie in difficoltà”.

“RIbadirò in sede di commissione Politiche sociali la necessità di un tavolo istituzionale che preveda la necessaria presenza anche del Terzo settore. Dobbiamo promuovere azioni coordinate, per tutte le famiglie della nostra città. Non possiamo muoverci in modo disarticolato e senza un piano strategico. Il confronto è l’essenza della democrazia, è bene ricordarselo sempre. Ringrazio personalmente il presidente del Consiglio comunale, Enrico Berti, per aver dato disposizione tramite le convocazioni in modalità telematica. C’è bisogno di collaborazione tra tutte le forze politiche e noi, come Partito Democratico, desideriamo fare al meglio la nostra parte” conclude la consigliera Meloni.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?