Seguici su

Cronaca

Il Lions Club Udine dona 3 defibrillatori alla Protezione Civile

Consegna nella sede di piazzale Unità D’Italia con i rappresentanti del Comune di Udine

Pubblicato

on

UDINE – Il Lions Club di Udine, rappresentato da Paolo Maisano, Maria Concetta Arena, Roberta Salvadori Balestra, Alfonso Bruno, Renzo Marinig e Guido Cavatore, ha donato alla Protezione Civile di Udine tre defibrillatori, dei quali due di tipo portatile e uno fisso. La consegna è avvenuta presso la sede di piazza Unità d’Italia alla presenza del sindaco Pietro Fontanini, dell’assessore Giovanni Barillari e del consigliere Andrea Cunta.

“Desidero ringraziare il Lions Club di Udine – ha dichiarato Fontanini – che, con questa importante donazione, dimostra ancora una volta di essere una presenza attivamente partecipe della vita cittadina, confermando la vocazione filantropica che da sempre guida le iniziative messe in campo dall’organizzazione. In questa fase gesti come questo, concreti e allo stesso tempo fortemente simbolici, sono la prova del fatto che la nostra comunità è capace di essere solidale, unita e determinata a tornare quanto prima alla normalità. Un grazie quindi al Lions Club da parte di tutta la città di Udine”. “Come rappresentante del settore sanitario del Comune di Udine – ha aggiunto Barillari – non posso che esprimere soddisfazione per il sostegno che il Lions Club ha deciso di dare alla nostra Protezione Civile che dall’inizio di questa emergenza, grazie all’instancabile lavoro dei volontari, è vicina alla popolazione e soprattutto ai soggetti più deboli e bisognosi di un aiuto. Oggi, grazie alla strumentazione che è stata donata, l’azione di salvaguardia e presidio del territorio potrà essere ancora più efficace e completa”.

“In questa difficile e grave situazione sanitaria dovuta al coronavirus – ha precisato Cunta – l’ondata di solidarietà è stata eccezionale e anche il Lions Club di Udine, formato dai cinque club con i rispettivi presidenti, non è venuta meno nel mettersi a disposizione per aiutare il territorio. Ringrazio tutti, in particolare il presidente di zona Paolo Maisano il quale mi ha personalmente contattato ed è a lui che ho proposto un aiuto nel confronto della Protezione Civile di Udine che a sua volta ha presentato la richiesta di un defibrillatore. I defibrillatori donati sono tre, due portatili e uno fisso a parete da installare nella sede; a questo si aggiunge il relativo corso teorico pratico blsd per veti volontari. Tutti sappiamo l’importanza fondamentale di questi dispositivi medici indispensabili per intervenire nei casi di arresti cardiorespitatorio”.

Sostieni Diario FVG

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Diario FVG lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Per questo Diario FVG ha ancora più bisogno di te e del tuo sostegno: basta anche un piccolo contributo per aiutarci a superare la grave crisi che ha colpito l'economia italiana e il conseguente crollo della raccolta pubblicitaria. Grazie!

PayPal
Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

informazioni pubblicitarie
informazioni pubblicitarie

Commenti recenti

informazioni pubblicitarie